Tre punti contro la Pavo-dipendenza

Il Cagliari che si presenterà stasera al Bentegodi per la partita contro il Chievo va alla ricerca di quella vittoria in trasferta che manca da settembre contro l’Atalanta.

La gara contro i gialloblù di Di Carlo sembra un’occasione ghiotta per cancellare le difficoltà vissute lontano dalla Sardegna Arena: i clivensi stazionano all’ultimo posto con più di un piede in Serie B, mentre i rossoblù arrivano dalla vittoria contro la Fiorentina e da una pausa per la nazionale che ha dato entusiasmo grazie alle prestazioni di Barella e Pavoletti, ai loro primi gol in maglia azzurra.
La legge dei grandi numeri sembra essere anch’essa dalla parte di Maran e i suoi ragazzi: la sfida contro il Chievo calza a pennello per invertire la rotta di statistiche impietose. Detto della vittoria in trasferta che manca da ormai troppi mesi, raccogliere l’intera posta al Bentegodi significherebbe anche la seconda vittoria di fila in campionato, mai successo in questa stagione.

La trasferta in casa del Chievo inoltre rappresenta un tabù per i colori rossoblù: 6 sconfitte e 6 pareggi nei 12 precedenti fra Serie A e B. L’assenza di Pavoletti per squalifica non aiuta a essere positivi: senza il suo centravanti il Cagliari non ha mai fatto bottino pieno in questa stagione e la gara di stasera diventa così anche un’occasione importante per smentire la Pavo-dipendenza dei rossoblù. Maran dovrà dunque non solo affrontare il suo passato, ma anche le streghe di statistiche impietose per i suoi ragazzi a partire da quella relativa al suo bomber con la maglia numero 30: ad aiutare il tecnico ex di turno c’è proprio l’ultima gara vinta contro la Fiorentina, prima della stagione con due gol segnati senza che Pavoletti sia finito sul tabellino pur essendo in campo.

In una settimana nella quale si è parlato più della sfida contro la Juventus di martedì prossimo che di quella di stasera contro il Chievo – anche per via dell’infortunio della stella dei bianconeri Cristiano Ronaldo –, l’obiettivo deve essere solo uno: vincere, così da arrivare con il vento in poppa alla gara prestigiosa contro i campioni in carica.

Matteo Zizola