agenzia-garau-centotrentuno
Un esultanza di Joao Pedro e Sottil | Foto Alessandro Sanna

Vecchio cuore rossoblù: nessuno rimonta come il Cagliari in A

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

I rossoblù hanno conquistato ben otto punti partendo da delle situazioni di svantaggio. Un record finora in questo campionato.

Chiamatelo, se volete, “cuore Cagliari”. Il pari conquistato con grinta e bel gioco in casa del Verona di Ivan Juric ha confermato l’ormai quasi completa acquisizione dei dettami tattici di Eusebio Di Francesco da parte degli uomini rossoblù. Ma non solo. L’1-1 tutto “garra” e intensità sotto la pioggia battente del Bentegodi ha infatti rinsaldato un recente trend positivo che colloca gli isolani al primo posto in una particolare classifica. Quella relativa ai punti conquistati partendo da una situazione di svantaggio iniziale. Il pareggio in casa con lo Spezia e quello maturato nel lunch match di ieri, il successo per 3-2 all’Olimpico di Torino e quello della Sardegna Arena col Crotone (4-2): in quattro delle 10 sfide finora disputate dal Cagliari, i ragazzi di Di Francesco sono riusciti a portare a casa dei punti dopo il vantaggio avversario. Ben otto, record assoluto nella Serie A targata 2020-2021.

Gruppo

E anche ieri pomeriggio, dopo un avvio di gara in salita reso ancora più difficoltoso dalla rete di un Zaccagni sempre più “formato Nazionale”, capitan Joao Pedro – primo insieme a Lukaku per gol realizzati partendo da una situazione di svantaggio (3) – e compagni non si sono disuniti, riuscendo invece a trovare il pareggio con la prima rete “italiana” di Razvan Marin e sfiorando a più riprese la rete del possibile sorpasso con i lampi di un ormai totalmente ritrovato Leonardo Pavoletti. Segnali che hanno posto l’accento sulla forza di un gruppo coeso ed affiatato, riuscito a superare le tante difficoltà date soprattutto dalle numerose assenze illustri in casa di un avversario – il Verona – già capace di mettere in difficoltà formazioni blasonate in questo avvio di stagione.

Svantaggio

Eppure, ecco il puntuale “altro lato della medaglia”. Quello che ci dice di un Cagliari riuscito a sbloccare per primo la gara soltanto in occasione degli incroci col Sassuolo all’esordio e nel 2-0 casalingo contro la Sampdoria dell’ex Ranieri. Soltanto due delle 10 giornate totali finora disputate. Problemi di approccio, forse, di un undici rossoblù costretto troppo spesso ad inseguire l’avversario di turno.

Fattori importanti e da non sottovalutare in vista della super sfida di domenica prossima contro l’Inter di Antonio Conte. Un match in cui, in attesa di novità ulteriori sui tanti rossoblù ancora fermi ai box, Eusebio Di Francesco potrà tuttavia ancora contare sul cuore del proprio Cagliari.

Alessio Caria

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti