agenzia-garau-centotrentuno
Kennedy Burke | Foto Luigi Canu

Dinamo Sassari, rimonta sfiorata con la Virtus Bologna

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Terza sconfitta consecutiva per la Dinamo Sassari nel massimo campionato femminile, ma è arrivata un’altra bella prova per la compagine biancoblù: la spunta la Virtus Bologna che ha approfittato di un momento di appannamento tra primo e secondo quarto per allungare sulle avversarie. Non è bastata la rimonta nella seconda parte di gara; un po’ di rammarico per le ragazze di Restivo, ma anche la consapevolezza ancora una volta di potersela giocare con le migliori squadre del torneo.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Inizio di gara equilibrato, poi arriva il primo break della gara: sono le V Nere ad allungare con un parziale di 9-2  grazie alle giocatrici più temibili del roster virtussino Bishop, Williams e Begic. La Dinamo zoppica, le bianconere no e il vantaggio è di 10 punti nel primo quarto. Nel secondo parziale la Dinamo non svolta, Restivo prova a prendere un tecnico per risvegliare le sue che precipitano però a -18 sui liberi di Williams: nei minuti che precedono l’ingresso agli spogliatoi capitan Arioli prova a suonare la carica, gioco da tre punti e assist per Burke per il 36-51 che chiude i primi 20′.

Al rientro dagli spogliatoi le sassaresi si rilanciano, la tre stelle Calhoun, Burke e Fekete mettono su un parziale di 9-2 che costringe al timeout il coach avversario Serventi. La partita si fa leggermente più sporca, le biancoblù non riescono a recuperare altri punti contro le solide virtussine ed è 49-61 all’ultimo mini-intervallo. La Dinamo riparte forte e ci crede, parziale di 6-0 con Burke e Calhoun poi la tripla di Pertile che riporta a un solo possesso di svantaggio le ragazze di Restivo.  Serventi interrompe la gara, Fekete  e Cantone firmano la parità a quota 62, poi la reazione Virtus affidata a Bishop-Williams per il parziale di 4-0. La Dinamo spreca dei possessi, Begic fa 2/2 ai liberi e Bologna si riallontana: Calhoun riaccende le speranze con la tripla del -3 con 44″ da giocare,  ma è Battisodo all’uscita dal timeout a chiudere praticamente i conti.  Finisce con un po’ di rammarico per la Dinamo per la mancata rimonta.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari- Virtus Segafredo Bologna 68-72 (17-27, 19-24, 13-10, 19-11)

Sassari: Calhoun 22, Arioli 9, Fekete 6, Burke 20, Mataloni 4, Cantone 2, Gagliano, Pertile 5, Saba, Costantini, Fara.

Bologna: Bishop 15, Williams 25, Begic 17, Barberis 2, Battisodo 5, D’Alie 6, Tassinari 2, Tava, Cordisco, Rosier.

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti