Algarve: Aru si sacrifica, vince Pogacar

Prrstazione al servizio della squadra per Fabio Aru nell’ultima tappa della Volta ao Algarve con l’arrivo in salita sull’Alto do Malhao.

Il villacidrese (13º nella generale alla partenza) ha lavorato per il compagno di colori Tadej Pogacar, vincitore finale della corsa portoghese. Il giovane sloveno, aiutato dai compagni di squadra, è riuscito a rintuzzare gli attacchi degli avversari in una frazione ricca di sali e scendi, a cominciare dal danese Kragh Andersen, che ha sfiorato la vittoria finale per 14″. La frazione è stata vinta dal ceco Stybar (Deceunick) che ha battuto il secondo della generale e l’olandese Poels (SKY), anche lui sul podio finale: Pogacar ha concluso al sesto posto, conquistando così la prima grande vittoria tra i professionisti.

Il sardo della UAE Team Emirates ha “preso vento” nei tratti di pianura che hanno preceduto le salite finali, staccandosi dal plotone principale a circa 30 km dall’arrivo di Malhao: per lui é arrivata la 51ª posizione a 7’32” di ritardo dal vincitore di giornata. Ora per Il Cavaliere dei Quattro Mori si prospetta un periodo lontano dalle gare, in cui andrà a visionare le tappe più importanti del Giro d’Italia e svolgerà un lavoro in galleria del vento per migliorare ancora le sue prestazioni a cronometro.

TAGS:

Sponsorizzati