Aru 22° al rientro: “Mi sono difeso bene”

Rientro positivo per Fabio Aru al GP di Lugano terminato in ventiduesima posizione.

La 73ª edizione della gara elvetica è stata vinta dal compagno di squadra del villacidrese, Diego Ulissi che ha vinto la volata ristretta su un altro UAE, il bielorusso Riabushenko e Mohoric (Bahrain Merida): l’azione decisiva è nata nel settimo degli otto giri di 23 km, quando Vincenzo Nibali (Bahrain) è uscito dal gruppo insieme a Diego Ulissi. Successivamente i due sono stati raggiunti in discesa dai rispettivi compagni di squadra Mohoric e Riabushenko, da Carboni (Bardiani) e Schelling (Team Vorlberg), mentre il sardo è rimasto nel gruppo alle spalle provando anche uno scatto su uno dei tratti in salita del percorso. Nell’ultimo giro nuovo scatto dello Squalo seguito ancora una volta dal toscano della UAE, ma i due non trovano l’accordo per andare al traguardo. Si è andati così verso la volata ristretta vinta da Ulissi, col Cavaliere dei Quattro Mori che ha terminato nel secondo plotone regolato dallo sloveno Pogacar.

“Sono molto contento sia per i risultati centrati dalla squadra, oggi siamo stati fortissimi, sia per la mia prestazione- le parole de Il Cavaliere dei Quattro Mori a fine gara raccolte dal sito ufficiale della UAE Emirates-. Con numerosi corridori in gara usciti dal Giro d’Italia, il ritmo è stato elevato e la gara tirata, ma mi sono sentito a mio agio e mi sono difeso bene. Ora valuterò con la squadra quale potrà essere il passo agonistico successivo”. 

Fabio Aru dopo questo test potrebbe già tornare in gara il 19 giugno al Giro di Slovenia composto da 5 tappe in linea.

TAGS:

Sponsorizzati