agenzia-garau-centotrentuno
serie-d-sardegna-arzachena-cerbone

Arzachena, Cerbone: “Vittoria meritata dopo il peggior primo tempo dell’anno”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Vittoria di misura per l’Arzachena contro il fanalino di coda Giugliano: tre punti importanti per Raffaele Cerbone che ha commentato nel post-gara la prestazione dei suoi.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

“Abbiamo vinto con merito, nonostante forse il peggior primo tempo della stagione: troppa tensione, dato che partite facili non ce ne sono mai. Il Giugliano, nonostante la classifica, è una squadra vivissima e nello spogliatoio mi sono arrabbiato per come stavamo giocando. Poi nella ripresa abbiamo fatto decisamente meglio, abbiamo legittimato il vantaggio e potevamo fare il raddoppio. È stata una grande risposta da parte dei ragazzi, specie dopo la quarta partita in dieci giorni, a loro va fatto l’elogio per come stanno tenendo botta. Stiamo crescendo, per noi è difficile avere la cosiddetta continuità per un motivo o per un altro. In 4 o 5 partite ci sono capitate cose che di solito capitano in un campionato intero: per questo abbiamo perso fiducia e quando questo capita poi devi ricominciare da capo. Non posso che ringraziare i miei giocatori per l’abnegazione e la disponibilità che ogni giorno mi dimostrano, nessuno si tira indietro e questo ci sta dando una mano. Sappiamo che stiamo facendo qualcosa di unico, date le 11 partite in 33 giorni, ma dobbiamo continuare a giocare a prescindere dal risultato: il nostro motto deve essere fare calcio, non sempre magari ci riusciremo ma siamo stati messi insieme per fare questo. Oggi però mi è piaciuta la partita, siamo stati costretti a giocare palla a terra e lo abbiamo fatto bene, per quanto non fosse facile per il vento e per come ha giocato il Giugliano”.

“Loi e Bonacquisti? Antonio è entrato con il piglio giusto, ha qualità importanti e in quel momento è stato molto utile, dato che avevamo preso campo e anche oggi ha sfiorato il gol. Per quanto riguarda Danilo ormai non ho più parole: ovunque lo metti ti dà rendimento, qualità e trascina i compagni. Ma l’elogio va fatto a tutti e soprattutto a chi è subentrato, questo dimostra che siamo sulla buona strada. Con le sostituzioni abbiamo fatto la gara nella gara e questo ha funzionato. Nel momento in cui siamo tornati negli spogliatoi ho detto ai ragazzi che non potevamo rinunciare a giocare, perché altrimenti avremmo perso. Non siamo fatti per fare altro, non abbiamo né fisicità né scaltrezza o la cattiveria agonistica. Per questo mi sono arrabbiato e ho fatto bene. Domenica arriva la Nocerina, ma abbiamo fatto bene con tante squadre importanti di questo campionato: noi abbiamo rispetto per tutti, ma timori no. E non vuol dire essere presuntuosi, ma domenica dobbiamo giocare contro una squadra importante, per vivere meglio queste ultime settimane perché non stiamo vivendo un bel periodo: prima usciamo fuori dalla zona pericolosa, meglio è per noi, per i nostri tifosi e per la società”. 

dall’inviato Francesco Aresu

TAG:  Serie D
 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti