Marco Fresi vice dell Arzachena

Arzachena, Fresi: “Orecchie basse e lavorare”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Nel dopo partita di Arzachena-Formia è stato Marco Fresi il vice di Cerbone (espulso per proteste) a commentare la sconfitta degli smeraldini.

“Non possiamo essere soddisfatti per la partita di oggi, la sconfitta ci mette in difficoltà in classifica e le aspettative erano sicuramente altre – commenta il mister – Non siamo stati all’altezza della situazione, provando a costruire e poi ci siamo complicati la vita da soli in occasione del rigore, che era evitabile. Manca quel pizzico di attenzione in più che può risultare fondamentale. Nel secondo tempo abbiamo provato a cambiare per riprendere l’inerzia della gara e metterla sui binari giusti ma non siamo riusciti.

Il calendario fitto degli smeraldini non permette pause: “Dobbiamo subito rimetterci al lavoro, giovedì abbiamo un’altra partita importante, non dobbiamo far drammi ma dobbiamo essere consci di quello che abbiamo fatto in precedenza e di cosa, invece, non abbiamo fatto nella gara odierna. Poche attenuanti e tanto lavoro. Orecchie basse e andare”

Inutili i vari cambi di modulo:  “Ma si, abbiamo provato ad attaccarli con Kacorri, un giocatore più rapido, ma l’inerzia non è stata cambiata e prendiamo questo risultato negativo. C’è tanto lavoro da fare”.

La Redazione

TAG:  Serie D
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti