Assoluti seconda categoria, domani le semifinali

Raul Brancaccio, 383 Atp, contro Omar Giacalone, 815. E Riccardo Bonadio, 409 al mondo contro Franco Gabriel Agamenone, 787. Sono gli scontri che domani stabiliranno i nomi dei finalisti dei campionati nazionali di seconda categoria di tennis. I quarti di finale di oggi hanno sostanzialmente dato ragione alle classifiche: avanti in semifinale i superfavoriti della vigilia. Un verdetto c’è già: Federico Campana, battuto da Giacalone, 6-2, 6-2 lascia il titolo conquistato sempre sui campi del Tennis club Cagliari lo scorso settembre. Implacabile Giacalone: il ventottenne del Ct Palermo ha concesso poco o nulla al campione del 2019. Quasi un derby invece tra l’umbro Stefano Baldoni e il pugliese Agamenone: il primo è un giocatore del Tc Cagliari, il secondo ha vestito la maglia del club sardo qualche anno fa. Agamenone ha vinto il primo set al tie break 7-6 (4): durissimo. Più facile per il pugliese il secondo set: 6-2 e porta spalancata alle semifinali. E quindi i superbig.

Più facile il percorso di Brancaccio che ha subito imposto la sua legge al primo set contro Luca Potenza: 6-1. E poi nel secondo ha tenuto a bada il ritorno dell’avversario: 6-4. Il match del giorno è stato sicuramente quello tra Bonadio e Giacomo Oradini. O forse è meglio parlare di set del giorno: il primo è durato circa un’ora e venti minuti. Testa a testa infinito risolto al tie break 7-6 (6) a favore di Bonadio. Tutti e due molto provati. Ma Oradini di più: nel secondo set ha accusato caldo e fatica. E il giocatore del Milano Tennis Academy si è ritirato sul 3-0 per l’avversario: Bonadio in semifinale.

Domani semifinali dei singolari a partire dalle 15. Poi la finalissima del doppio con il primo verdetto dell’edizione 2020 dei campionati di seconda categoria.

TAG:  Tennis
 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti