agenzia-garau-centotrentuno
baiadelleninfe

Baia delle Ninfe ai campani Maccario e Luciano

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

I campani Giuseppe Maccario e Michele Luciano su Autobianchi A112 di 5° raggruppamento vincono la XVI edizione delle Baia delle Ninfe, settimo appuntamento del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche CIREAS andato in scena in questo fine settimana in Sardegna tra Alghero e il suo splendido comprensorio. Il duo avellinese della scuderia Nettuno Bologna ha chiuso tutte le prove in programma nel ricco weekend organizzato dall’Automobile Club Sassari cercando di sbagliare il meno possibile ottenendo appena 355,30 penalità con una media di 3.2 che valgono la sigla nell’albo d’oro di una manifestazione entrata per la prima volta nel Tricolore CIREAS. Sfortuna per i fratelli padovani Alberto e Giuseppe Scapolo che sulla Fiat 508 avevano fatto il bello e il cattivo tempo nelle prove del sabato, salvo poi commettere una leggerezza di guida alla prova n. 38 della domenica quando scaricata l’adrenalina per le tiratissime prove in kartodromo, un errore di guida li ha fatti scivolare in decima posizione della classifica generale. Per loro intatto però è stato il primato in 2 raggruppamento.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

“La gara – ha dichiarato Maccario – è andata benissimo. E’ stata piacevolissima soprattutto nel sabato, mentre oggi è stata molto più tirata. Abbiamo attraversato paesaggi meravigliosi che sono il vero valore aggiunto dei nostri ricordi in questa gara aldilà del risultato. Abbiamo fatto la differenza nelle prove del Kartodromo dove i passaggi molto tirati ci hanno consentito di esprimerci al meglio. Anche nella giornata di sabato abbiamo fatto una bella media di 2.9 ed è stato divertentissimo”.

Seconda piazza per il bresciano Attilio Bonetti navigato con Gianluca Cioffi che si è presentato in Sardegna con la bella Alfa Romeo Spider Veloce di 5 Raggruppamento della lumezzanese (Bs) Scuderia Emmebi 70 che hanno chiuso staccati di appena 65,36 punti di penalità rispetto ai vincitori. Terzo gradino del podio e primato del 4 Raggruppamento per il piacentino Massimo Bisi in coppia con Claudio Cattivelli sulla bellissima Porsche 356 S90 del Registro Italiano Porsche che già nella giornata di sabato avevano viaggiato ad una media molto interessante. Sono i vincitori del 7 Raggruppamento il bolognese Massimo Dalleolle navigato dal marchigiano Alessandro Traversi che si sono presentati al Baia delle Ninfe su una redditizia Autobianchi A 112 Abarth con la quale hanno ottenuto una ottima quarta piazza assoluta. Hanno lamentato problemi di traffico il driver monzese Antonio D’Antinone coadiuvato dalla moglie Amalia De Biase sulla Porsche 911T con la quale hanno comunque conquistato una quinta piazza assoluta e un podio di 5 Raggruppamento. In lotta per il campionato nella categoria under 30 è il pilota piacentino di Bobbio Roberto Paradisi navigato da Marco Rossi che sulla Fiat Mirafiori 131S hanno ottenuto la prima posizione del 6 Raggruppamento ed un’ottimo, in ottica campionato, sesto posto assoluto. Settimi sono Antonio Faccini e Silvia Dal Santo sulla Mg Midget di 5 Raggruppamento della Verona Historic, ottavi assoluti ma primi dell’agguerrito 3 raggruppamento sono Alessandro Virdis e Silvia Giordo su Porsche 356A Speedmaster. A completare la top ten sono Roberto Ricci e Marco Frascaroli della Scuderia Grifone su Alfa Romeo 33 di 9 Raggruppamento della Scuderia Grifone mentre a chiudere la top ten sono per l’appunto i fratelli Scapolo sulla Fiat 508C. Primi dell’8 Raggruppamento sono Gabriella Scarioni e Ornella Pietropaolo che conquistano anche la coppa delle ladies su Austin Mini HLE davanti a Federica Bignetti Bignetti e Laura Ciatti sulla Alfa Romeo Giulietta Spider di 3 Raggruppamento.

A primeggiare tra gli equipaggi iscritti tra le moderne di regolarità classica sono stati i siciliani di Campobello di Mazara nel Trapanese Angelo Accardo e Paolino Messina su Fiat 500 Sporting che hanno guidato in maniera certosina ottenendo appena 148 penalità, addirittura inferiori rispetto ai vincitori delle auto storiche. “Abbiamo partecipato con una vettura moderna – spiegano Accardo e Messina – per cercare di trasmettere la passione per la Regolarità anche alle nuove generazione e per dimostrare cioè che ci si può avvicinare a questa disciplina anche con vetture non particolarmente prestigiose”.

Nella regolarità turistica il successo è andato ai portacolori della scuderia Lagherardesca Mauro Bianchi e Giovanni Nesti su Lancia Y4WD. La competizione diretta dal direttore di gara internazionale Fabrizio Fondacci è stata patrocinata dalla Regione Sardegna, dal Comune di Alghero, dalla Fondazione Alghero, dalla Camera di Commercio di Sassari e dal Comune di Bosa, oltre che dai numerosi partners commerciali che supportano la manifestazione.

“Il comune di Alghero – ha detto il sindaco – ha scommesso molto nel motorsport. Per questa ragione voglio ringraziare oltre agli sportivi che sono arrivati in questo fine settimana per la Baia delle Ninfe, anche l’Automobile Club Sassari e Aci Sport per il lavoro di promozione del nostro territorio”.

“Paesaggi mozzafiato e un clima bellissimo – spiega il presidente dell’ACI Sassari Giulio Pes di San Vittorio – hanno enfatizzato la buona riuscita della manifestazione. La presenza di molti equipaggi che provengono dalla penisola è per noi un grande successo. Questi eventi oltre a dare valore alla nostra terra, danno una ricaduta importante sul territorio in periodi di ‘spalla’ come questo ad inizio della stagione estiva. Dopo il grande impegno del Rally d’Italia, l’ACI Sassari sta dimostrando di avere le professionalità per poter reggere a distanza di pochi giorni un’altra gara di campionato italiano come questo. A luglio inoltre avremo anche un altro grande evento che è la Alghero Scala Piccada di velocità in Salita. Speriamo di avere ancora uno scenario e un clima come quello di questo fine settimana”.  Il prossimo appuntamento del CIREAS è in programma ad Avellino nel weekend del 26 e 27 giugno.

La Redazione | Fonte Ufficio Stampa

TAG:  Motorsport
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna