Barella stende Grecia e raccattapalle

Un’altra serata magica con la maglia della Nazionale per Nicolò Barella.

Il gioiellino del Cagliari, prossimo ormai al passaggio all’Inter, ha segnato il gol (il secondo in due gare di qualificazione al torneo continentale) che ha sbloccato la gara ad Atene nella facile vittoria degli Azzurri sulla Grecia (0-3 il finale, a segno anche Insigne e Bonucci).

Il classe 1997 ha disputato la solita prestazione di qualità e quantità segnando al 23′ la rete dello 0-1: Belotti sfonda sulla sinistra, palla arretrata rasoterra per il tuttocampista che fredda Barkas con un piatto destro. Il giocatore cresciuto nella scuola calcio Gigi Riva è stato protagonista anche di un episodio curioso al quarto d’ora del primo tempo, quando dopo un rimpallo sfavorevole ha sfogato la sua rabbia calciando forte un pallone che ha colpito in pieno un malcapitato raccattapalle a bordo campo: pronte le scuse del centrocampista che ha subito abbracciato il giovane ragazzo apparso un po’ stordito.

In campo anche l’altro sardo Salvatore Sirigu che è stato impegnato rare volte dai greci durante la gara: l’ unico vero brivido al 67′ sulla potente conclusione di Fortounis respinta a lato dal portiere di La Caletta.

Non poteva esserci una maniera migliore per Barella di iniziare questo lungo giugno a tinte Azzurre, che lo vedrà impegnato oltre che con la Nazionale maggiore anche con l’Under 21 di Gigi Di Biagio agli Europei di categoria.

 

Sponsorizzati