agenzia-garau-centotrentuno
bartolini-ginnastica-olimpiadi-fgi

Bartolini: “L’oro è una vendetta personale, lo dedico alla Sardegna”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

C’è anche il ginnasta Nicola Bartolini tra gli sportivi all’evento cagliaritano la Sardegna nell’Olimpo dello sport.

Il neo campione del mondo nel corpo libero ha commentato: “ Non ho ancora realizzato quello che è successo, faccio fatica ancora a crederci. Sono contento di festeggiare qui a Cagliari, nella mia città, dopo tanti anni che sono via da casa mia per allenarmi”.

“Questa terra mi ha fatto crescere e dedico questo successo a tutte le persone che mi hanno aiutato in questo lungo percorso- ha proseguito-. Toglierò il tatuaggio con la scritta sfortunato dal collo? Ma no, è più giocare con la fortuna questo tatuaggio e quindi anche dopo questo successo lo terrò come sfizio. A una settimana dall’Olimpiade di Tokyo mi hanno comunicato che per dei cavilli tecnici non avrei partecipato ai giochi e per diverse settimane ho pensato davvero di mollare. Pensavo di tornare in Sardegna a fare altro, poi con il mondiale in Giappone ho pensato a una vendetta personale con quello che mi era successo. Non ho mollato e alla fine ha ripagato al massimo la mia scelta”.

dall’inviato Roberto Pinna

TAG:  Altri Sport
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti