agenzia-garau-centotrentuno

Basket, spareggi Serie C | Sennori cede solo nel finale: gara 1 va a Gorizia (71-74)

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino
sardares

Gorizia strappa gara 1, ma Sennori dimostra di poter dire la sua. Nella cornice tutta biancoverde, tranne che per un piccolo spicchio goriziano, di Porto Torres, la squadra isontina vince 71-74 contro una InnovYou che finisce sotto anche di tredici lunghezze ma con un secondo tempo di sacrificio e ritmi alti riesce riequilibrare il match fino a sfiorare la vittoria. Saranno tre i punti di differenza di cui al ritorno i biancoverdi dovranno tener conto nella gara due di sabato 15 giugno, con Gorizia che avrà dall’altra parte un piccolo vantaggio da conservare.

La gara

Coach Piras ritrova Alessandro Pisano in quintetto, è Cordedda però a segnare i primi cinque punti, con il pubblico che si accende ulteriormente. Gorizia incassa, ma dopo i primi possessi fa perdere a Sennori la propria fluidità offensiva e trova con costanza il canestro. Dieci a zero di parziale e Piras è costretto a chiamare il primo timeout della serata. Tola dalla lunetta interrompe il lungo digiuno, ma i friulani tengono il controllo gestendo con pazienza i possessi grazie a Scutiero. Colli spinge i suoi sul 7-17 a poco più di un minuto dalla fine. Merella scuote Sennori con una gran palla sotto per Hubalek, ma Gorizia allunga con Braidot che trascina i suoi sul 11-22 di fine primo periodo. Cestaro apre il secondo periodo con una tripla fortunosa quanto pesante. Sennori non riesce a migliorare le sue percentuali dall’arco e ha di fronte una Gorizia spesso puntuale nel collassare in area. L’orgoglio resta vivo, ma gli ospiti rispondono sfruttando la propria taglia con facilità sotto canestro. Arriva così il momento in cui Merella si prende la squadra sulle spalle per non perdere il filo con la gara. Sette punti consecutivi, con l’ultima tripla in transizione che vale il 26-33 e il nuovo timeout isontino. Dopo la fiammata, Sennori va nuovamente in apnea sul lato offensivo, il pallone si muove poco, mentre Gorizia dall’altra fa della fluidità e della pazienza la propria forza. Arriva così un nuovo allungo, con il tabellone che a fine primo tempo dice 29-39 in favore degli ospiti.

Dopo l’intervallo Marreu va in missione su Scutiero, Gorizia trova allora in Schina e Colli gli uomini per restare avanti. Sennori vede però la prima fiammata di Hubalek e la partita si fa equilibrata. Prima Merella innesca il ceco vicino al ferro, poi la tripla in ritmo dell’ex Dinamo consiglia a Tomasi il timeout. Merella al rientro sul parquet si inventa un canestro dal nulla per il -6 sul 40-46, punteggio che diventa quasi familiare per un paio di minuti a causa del livello delle difese che cresce. La partita si fa più fisica, gli errori aumentano, ma il cronometro fermo aiuta Sennori a riavvicinarsi con Hubalek che a 2′ dalla terza sirena fa toccare il -4 sul 43-47. Il clima si scalda ulteriormente per un contatto su Merella a metà campo non fischiato, Sennori tuttavia riesce a non scomporsi e ne trae forza con la tripla sulla sirena di Tola che riavvicina definitivamente la InnovYou sul 50-53.

L’ultimo quarto diventa così una partita nella partita. Cordedda sbaglia i liberi per il ritorno a meno di un possesso di distanza. Hubalek fa, invece, uno su due. Cestaro appoggia al tabellone e riallunga, l’ex Santa Croce però dall’altra senza ritmo segna la tripla che dà ulteriore linfa al pubblico di casa per il 54-57. Colli risponde con la stessa moneta e continua il confronto con Hubalek. Il lungo ceco danza sulla linea di fondo e con un gioco da tre punti a oltre 4′ dal termine scrive il 59-61, ma sbaglia il libero supplementare. L’inerzia sembra girare, nonostante il contropiede di Scutiero, perché l’energia sennorese sale ulteriormente sul proprio lato. Merella ruba e regala a Hubalek i due liberi che fanno muovere solo la retina. Tola, subito dopo, imita il suo capitano e riporta in vantaggio i padroni di casa sul 64-63 dopo oltre mezz’ora di inseguimento. Gorizia però ha in Colli la carta per rimettersi avanti fino al 64-68. Si entra nell’ultimo minuto e i viaggi in lunetta si fanno determinanti. Cordedda riavvicina fino al -1, Pisano è altrettanto freddo e a 29” dalla sirena ferma il punteggio sul 69-68. Gorizia chiama timeout e sulla lavagnetta disegna per Scutiero che si alza e sigla il 69-71. Coach Piras imita il collega e in campo Cordedda scrive il nuovo pari a due passi dal ferro. A due secondi dalla fine però Luis trova il fallo che lo porta in lunetta: il giocatore fa uno su due, ma sull’errore Scutiero è il più lesto e segna il canestro del 71-74 su cui si chiude la prima emozionante sfida.

PALLACANESTRO SENNORI – DINAMO GORIZIA 71 – 74
(11-22, 18-17, 21-14, 21-21)
Pallacanestro Sennori: Cordedda 19, Corrias, Cherchi, Simone Piras, Marco Piras 3, Merella 9, Marreu, Tola 7, Pisano 3, Bertolini, Hubalek 28, Medda 2. Coach: Gabriele Piras
Dinamo Gorizia: Braidot 9, Franco, Colli 16, Cestaro 10, Luis 5, Scutiero 16, Schina 9, Devetta 2, Macaro 7, Bullara, D’Amelio. Coach: Luigi Tomasi.
Arbitri: Jacopo Spinelli (Cantù, CO), Simone Gurrera (Vigevano, PV)

Matteo Cardia

TAG:  Basket
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti