agenzia-garau-centotrentuno
esultanza-cagliari-roma-sanna

Benevento-Cagliari 1-3: missione compiuta! Tre punti d’oro per i rossoblù

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Al Vigorito di Benevento va in scena un vero e proprio spareggio salvezza tra i padroni di casa e il Cagliari di Leonardo Semplici.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

la cronaca minuto per minuto della partita 

a cura di Francesco Aresu

FINISCE QUI! CAGLIARI BATTE BENEVENTO 1-3

93′ – 🔄 SOSTITUZIONE– Cambio Cagliari: dentro Cerri per Pavoletti

⚽ Al 92′ sgroppata di Nandez sulla fascia, palla in mezzo per Joao Pedro per il più facile del gol! 1-3 al Vigorito

⚽ LA CHIUDE JOAO PEDRO! GOOOOOOL

91′ – Cross in area del Cagliari, Cragno ostacolato da Lapadula nell’uscita e fallo fischiato da Doveri.

Cinque minuti di recupero

89′ – Occasione Benevento! Cross in area per l’ex Ionita, tiro debole e parata facile per Cragno.

88′ – 🔄 SOSTITUZIONI: cambia due uomini Semplici. Dentro Rugani per Marin e Duncan per Deiola

NIENTE RIGORE! ANNULLATO IL PENALTY! Per l’arbitro Viola trascina la gamba, ed effettivamente il replay gli da ragione

🖥️ VAR! Doveri va a rivedere l’azione!

Ovviamente Nicolas Viola sul dischetto

83′ CALCIO DI RIGORE PER IL BENEVENTO! Doveri non ha dubbi, Viola atterra Asamoah poco dopo l’incrocio delle righe dell’area di rigore.

83′ – Energie al minimo per entrambe le squadre tra spreco di energie mentali e il gran caldo. Molti errori in campo ora

78′ – Tutta l’esperienza di Joao Pedro in un’azione: il capitano rossoblù si avvicina alla propria difesa, si fa dare palla e subisce la carica di Letizia. Punizione che spezza il fiato del Benevento e fa passare secondi preziosi.

77′ – Ancora Lapadula pericoloso in girata, dopo il buco di Ceppitelli, ma Cragno para a terra.

75′ – 🔄 SOSTITUZIONE: come anticipato, fuori Lykogiannis e dentro Asamoah. Doveri ne approfitta per il secondo cooling break del match. Nel Benevento dentro Di Serio per Caprari.

73′ – Problemi muscolari per Lykogiannis, che dovrebbe lasciare a breve il posto ad Asamoah.

72′ – 🔄 SOSTITUZIONE: ancora un doppio cambio per il Benevento, dentro Improta e Letizia per Depaoli e Hetemaj.

70′ – Ancora Cagliari pericoloso! Fraseggio perfetto da sinistra a destra tra Joao Pedro, Marin e Nainggolan, con il pallone che alla fine arriva a Nandez che cerca di liberarsi al tiro in area, ma trova una deviazione che porta al corner.

68′ – Ora inizia la vera corrida al Vigorito: Cagliari che si difende bene, mentre Inzaghi vuole provarle tutte per riprendere il match.

65′ – 🔄 SOSTITUZIONE: doppio cambio per Inzaghi che butta dentro Gaich e Viola per Schiattarella e Insigne.

Nel momento più importante della gara ecco la zampata rossoblù: Joao Pedro inventa sulla trequarti, Nandez riceve da Zappa, cross perfetto al centro dell’area per il solito Pavoletti che di testa davanti a Montipò non può far altro che metterla dentro! 

64′ – ⚽ GOOOOOOOOOOL DEL CAGLIARI!!!!!!! PAVOLETTI!!!!!!!

59′ – Ennesimo duello Lapadula-Cragno, ma il portiere rossoblù blocca in tuffo.

57′ – 🟨 AMMONIZIONE: cartellino giallo estratto ai danni di Deiola, autore di un fallo sulla trequarti su Caprari. Punizione pericolosa, di cui si occupa lo stesso 17.

56′ – Sembra più un 4-1-4-1 quello scelto da Semplici, con Deiola

55′ – Che contropiede del Cagliari! Grande corsa di Nandez dal limite della propria area, palla poi per Nainggolan a destra che tenta il cross di prima, ma Glik spazza in fallo laterale.

53′ – Primo squillo della ripresa con il colpo di testa di Pavoletti su cross di Zappa: il livornese salta in mezzo a Caldirola e Glik, ma la palla finisce alta.

51′ – Prova ad accendersi Joao Pedro, ma Doveri non gli regala una punizione dal limite non ritenendo falloso l’intervento di Depaoli.

49′ – Doppio corner guadagnato dai rossoblù, che però non riescono a sfruttare le due palle inattive consecutive.

48′ – Subito fuorigioco di Pavoletti, ora più isolato a battagliare con la difesa sannita.

46′ – Al via la ripresa di Benevento-Cagliari. 

🔄 SOSTITUZIONE CAGLIARI: subito fuori Carboni, dentro Zappa per il cambio di sistema con passaggio alla difesa a 4, con Nandez e Joao Pedro sugli esterni, Nainggolan sottopunta e Marin-Deiola al centro.

DUPLICE FISCHIO DI DOVERI: al Vigorito tra Benevento e Cagliari finisce 1-1 un primo tempo che ricalca pienamente le attese della vigilia. Gara nervosa, poco gioco effettivo e tanti falli: la sblocca Lykogiannis dopo un solo minuto, pareggio poco oltre il quarto d’ora con Lapadula, abile a sfruttare il regalo di Ceppitelli. Poi è Sant’Alessio da Fiesole, al secolo Cragno, a salvare la porta rossoblù almeno in tre occasioni. A più tardi con il racconto della ripresa! 

47′ – Ancora Lapadula protagonista: ennesimo calcio di punizione guadagnato dal numero 9 per fallo di Carboni, che fin qui ha patito tanto gli strappi dell’italoperuviano.

⏱️ RECUPERO: 2 minuti extra assegnati da Doveri, poi diventati 3 dopo l’infortunio patito da Schiattarella.

43′ – ANCORA CRAGNO! Fin qui eroico il portiere del Cagliari, che stavolta dice di no ancora a Caprari con lo stinco, dopo il colpo di testa a botta sicura dell’ex Sampdoria.

41′ – Troppo sul portiere il pallone dell’ex Ajax, con Montipò che blocca senza patemi.

40′ – Prova a mettere il muso fuori dalla propria metà campo il Cagliari: punizione preziosissima guadagnata da Nainggolan praticamente a un metro dalla bandierina. Batterà Marin.

39′ – Per ora Joao Pedro, uno degli uomini più attesi alla vigilia, è decisamente fuori dal match: pochi palloni per il brasiliano, che finora non ha però mai fatto mancare il solito lavoro sporco.

37′ – ANCORA CRAGNO! Smanacciata decisiva sopra la traversa del portiere rossoblù, che con la mano destra manda alto il colpo di testa di Schiattarella, centrale ma potente.

35′ – Ancora Benevento pericoloso: Lapadula indemoniato, prima vince il duello con Lykogiannis poi viene atterrato da Deiola poco oltre il limite destro dell’area del Cagliari.

32′ – Si riparte, corner da sinistra a favore dei giallorossi: Doveri catechizza Carboni e Lapadula, che in area si trattengono un po’ troppo.

30′ – Cooling break in campo, come previsto dal regolamento.

29′ – CHE PARATA DI CRAGNO! Lapadula sfrutta un rimbalzo fortunato per trovare un delizioso filtrante mancino per Caprari che arriva in corsa e tira, ma trova i piedi del numero 28 oggi in giallo, che gli dice di no!

27′ – Molto aggressiva la squadra di Inzaghi che sembra aver trovato il giusto vigore dopo il pareggio, arrivato su un regalo della difesa rossoblù.

26′ – Fallo di Carboni su Lapadula, senza dubbio l’uomo più pericoloso delle Streghe, gol a parte.

24′ – Che occasione per Pavoletti! Nandez cicca il destro da fuori, servendo involontariamente il centravanti che però sbaglia lo stop a seguire e viene poi chiuso da Caldirola proprio appena dentro l’area.

21′ – Punizione insidiosa da sinistra per il Benevento, ma Doveri decreta rimessa dal fondo tra le proteste dei giallorossi, che chiedevano il corner.

19′ – Trova fiducia il Benevento che ora preme alla ricerca del raddoppio: fase delicatissima del match per i ragazzi di Semplici.

Pareggio dei padroni di casa grazie a un errore ciclopico di Ceppitelli: palla intercettata da Caprari che premia il taglio tra i centrali rossoblù di Lapadula, che entra in area e supera Cragno con un pregevole scavetto mancino.

16′ – ⚽ GOL DEL BENEVENTO!!!! LAPADULA!!!!

14′ – Molto attivo Lykogiannis, sicuramente in fiducia dopo il quarto gol in stagione, ma ci prova anche Joao Pedro: bel pallone recuperato dal capitano, destro molto pretenzioso che Montipò blocca a terra.

12′ – 🟨 AMMONIZIONE: giallo anche per Pavoletti, autore di una sbracciata di troppo nel duello aereo con Caldirola.

10′ – Pericoloso il Benevento! Cross di Hetemaj da destra per Ionita che non riesce a colpire, la palla arriva al limite a Barba che esplode il mancino potente, Cragno blocca in due tempi.

9′ – Punizione battuta da Lykogiannis, stavolta Montipò è attento e anticipa tutti.

8′ – 🟨 AMMONIZIONE: giallo per Schiattarella, che atterra Nainggolan poco oltre la linea di centrocampo.

6′ – Fallo di Glik su Pavoletti sulla trequarti offensiva rossoblù: batte Lykogiannis corto per Marin, torre di Godin per lo stesso livornese che manda alto di testa, ma Doveri aveva fischiato fallo.

3′ – Subito il match si mette sui binari giusti per Joao Pedro e compagni, che ora lasceranno sfogare il Benevento, per colpirlo in contropiede.

Grande schema del Cagliari: triangolo tra Marin e Nainggolan, scarico del rumeno al limite per Lykogiannis che di prima, con l’interno mancino, la mette all’incrocio con Montipò sorpreso!

GOOOOOOOL DEL CAGLIARIIIIIII!!!! LYKOGIANNIS!!!!

1′ – Partito il match! Cagliari che attacca da destra a sinistra, subito corner per i rossoblù!

15:00 – Scambio di convenevoli tra i capitani Schiattarella e Joao Pedro, tra poco si comincia!

14:57 – Entra in campo la squadra degli arbitri guidata dal signor Doveri.

14:52 – Riserve che si accomodano nelle panchine: divisa giallorossa per il Benevento, in bianco il Cagliari.

14:50 – Anche il presidente Giulini vicinissimo alla squadra in questo riscaldamento: il patron ha seguito gli ultimi momenti dalla panchina del Vigorito.

14:35 – 32 i punti del Cagliari che si è portato a +1 sulle Streghe dopo il pareggio con il Napoli di domenica scorsa. Partita fondamentale per la corsa salvezza

14:22 – Nel prepartita di Sky ha parlato Razvan Marin: “Basta un pareggio? No anche noi vogliamo vincere. Questa è una partita molto importante e dovremo fare di tutto per vincerla. Inzaghi ha detto di voler 11 guerrieri? Noi dovremo essere 40 guerrieri, tutti riserve e staff”.

14:10 – Giornata caldissima su Benevento, già concordati dei cooling break nei due tempi.

LE FORMAZIONI

Benevento: Montipò; Depaoli, Glik, Caldirola, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Ionita; Insigne, Caprari; Lapadula. A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Letizia, Tuia, Pastina, Tello, Viola, Dabo, Improta, Sanogo, Gaich, Di Serio. All. Inzaghi

Cagliari: Cragno; Ceppitelli, Godin, Carboni; Nandez, Deiola, Marin, Lykogiannis; Nainggolan; Joao Pedro, Pavoletti. A disposizione: Aresti, Vicario; Asamoah, Calabresi, Klavan, Rugani, Tripaldelli, Walukiewicz, Zappa; Duncan; Cerri, Simeone All. Semplici

13:50 – In attesa delle formazioni ufficiali, vi sveliamo qualche numero sulla sfida chiave per la corsa salvezza in Serie A

Nemmeno un pareggio in tre precedenti di Serie A tra Benevento e Cagliari: due successi sardi contro uno
campano, 2-1 nella gara di andata.
– Il Cagliari ha vinto solo quattro delle ultime 18 sfide di Serie A contro squadre neopromosse (7N, 7P), dopo
una serie di ben sette successi consecutivi.
– Nel girone di ritorno il Benevento ha ottenuto nove punti, mentre a questo punto del girone di andata ne
aveva conquistati il doppio (18).
– Il Benevento ha subito almeno quattro gol in quattro partite casalinghe in questa Serie A, nessuna squadra
dei maggiori cinque campionati europei ha fatto peggio.
– Il Cagliari è reduce da tre vittorie e un pareggio, era dal dicembre 2019 che non restava imbattuto per
quattro gare di fila in Serie A (serie arrivata a 13).
– Il Benevento ha segnato 11 gol su sviluppo di corner in questo campionato, più di ogni altra squadra, ed è
l’unica ad aver realizzato più della metà dei propri gol su sviluppo di calcio piazzato (54%: 20/37).

13:41 – Ieri le parole dei due tecnici in conferenza stampa: a questo link le parole di Semplici, qui quelle del suo collega Inzaghi. 

13:40 – Buon pomeriggio amici di Centotrentuno e benvenuti al racconto testuale della partita tra Benevento e Cagliari, 35° turno della Serie A.

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti