Birsa: “Non andremo a Verona in gita”

Uno dei grandi ex della sfida tra Chievo e Cagliari. Valter Birsa è pronto per dare di nuovo il suo contributo alla causa dei rossoblu dopo l’infortunio al braccio che l’ha tenuto lontano dal campo per quasi due mesi: “Ho sofferto molto – ha detto alla Gazzetta dello Sport – sono uscito nel momento in cui avrei potuto dare il mio contributo”.

Per lo sloveno è una partita speciale: “Ho trascorso a Verona quattro anni e mezzo, ho trovato tante persone per bene. Loro stanno bene e non regaleranno nulla, si è visto nelle scorse partite. Valgono di più degli 11 punti in classifica, hanno qualità e non mollano”.

“Ora penso al Cagliari – prosegue il trequartista – mancano alcuni punti anche a noi. In trasferta facciamo fatica, ma adesso dobbiamo fare punti. Non parlerei però di approccio sbagliato, abbiamo pagato le assenze e trovato avversari che hanno fatto meglio. Abbiamo le qualità per mettere in difficoltà il Chievo, dobbiamo fare il massimo fino al 95esimo”.

“Barella? Può giocare ovunque e sempre da protagonista. È pronto per il salto di qualità, può giocare anche in Champions. Sono felice per il suo gol e quello di Pavoletti in Nazionale, da anni Leo lavora per la squadra e fa vedere grandi cose. Thereau? Ha qualità ed esperienza, al Bentegodi può essere la sua partita. Non andiamo a Verona in gita, il nostro obiettivo è salvarci quanto prima”.