agenzia-garau-centotrentuno
keita-balde-cagliari

Bologna-Cagliari: tonsillite per Keita, si spera il recupero degli uruguaiani

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
eclipse-cagliari

Fino all’ultimo minuto, poi i dubbi verranno sciolti. Conteranno le sensazioni dei giocatori, ma Mazzarri sembra contare sulle risposte positive di chi è a metà tra poter scendere in campo al Dall’Ara o alzare bandiera bianca.

Cauto ottimismo
Un recupero importante, quello di Kevin Strootman che è pronto a tornare in mezzo al campo contro il Bologna. Poi quattro dubbi, tre già noti più uno dell’ultim’ora. I tre uruguaiani proveranno a stringere i denti, anche se resta decisiva la rifinitura di lunedì 1 novembre per avere risposte definitive. Nández potrebbe così prendere il posto del pur ottimo Bellanova visto contro la Roma, almeno così è apparso dalle parole di Mazzarri in conferenza stampa. Godìn, dal canto suo, proverà a mettersi a disposizione e rimpiazzare Ceppitelli al centro della difesa. Infine Caceres potrebbe sostituire Zappa sulla corsia di destra e completare la catena tutta uruguaiana.

Pavoletti favorito
Chi invece sembra più lontano da una maglia da titolare è Keita Balde. Non tanto per il ballottaggio sempre vivo con Pavoletti, quanto per una tonsillite che lo ha messo fuori causa. Difficile il recupero e, anche riuscendo a essere della gara, il senegalese dovrebbe accomodarsi in panchina. Resteranno invece presumibilmente fuori dai convocati gli altri infortunati, da Dalbert a Walukiewicz passando per i lungodegenti Faragò, Ceter, Rog e Ladinetti.

Matteo Zizola

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti