Joao Pedro riprende Torregrossa: a Brescia è 2-2

Termina in pareggio la sfida tra il Cagliari e il Brescia. Partita dalle emozioni contrastanti con diverse occasioni da gol da una parte e dall’altra. Sugli scudi Joao Pedro e Torregrossa, autori delle marcature del match. Il Cagliari, in attesa della sfida di stasera tra Juve e Parma, mantiene la sesta posizione e raggiunge quota 30 punti.

SCARICA LA NOSTRA APP ANDROID SUL PLAY STORE!

La cronaca: Diversamente da quanto visto martedì nella sfida di Coppa Italia contro l’Inter, Maran ripropone l’undici titolare che ha affrontato il Milan, mentre Corini è costretto a rinunciare al terzino Mateju, rimpiazzato dal giovane Mangraviti, e allo squalificato Bisoli. Davanti Torregrossa parte dal primo minuto al posto di Balotelli. Dirige l’incontro il calangianese Antonio Giua, che per la prima volta arbitra il Cagliari nella massima serie. La prima occasione della partita arriva subito al 3’ con Simeone, ma Joronen si fa trovare pronto e devia in corner. La risposta del Brescia non si fa attendere: al 6’ Torregrossa, dopo aver superato Pellegrini, incrocia il mancino, Olsen respinge, ma la palla finisce sui piedi di Ndoj che spara alto. Al 20’ il Cagliari trova il vantaggio grazie ad unimperioso stacco di testa di Joao Pedro, bravo a sovrastare Cistana, sullo splendido cross di Nandez. Il Brescia non ci sta e 7’ più tardi trova il pareggio. La punizione di Tonali finisce sulla testa di Torregrossa, abile a staccare tra Faragò e Klavan, che manda il pallone alle spalle di un Olsen non particolarmente reattivo. Tra il 30 e il 35’ i rossoblù hanno tre occasioni nitide per riportarsi in vantaggio, ma Joao Pedro, Nainggolan e Simeone non riescono a superare Joronen.

La ripresa.Al rientro dagli spogliatoi, Corini rivoluziona il centrocampo del Brescia, inserendo l’ex Dessena al posto dello spento Ndoj, mentre il neoacquisto Bjarnason (ex Pescara e Sampdoria) sostituisce Spalek. Passano tre minuti dall’inizio della ripresa e Torregrossa completa la rimonta, calciando di potenza dalla distanza. Il suo mancino è forte e angolato, per Olsen non c’è niente da fare. Al 52’ sia Nainggolan che Sabelli ci provano dalla distanza ma entrambi gli estremi difensori si fanno trovare pronti. Al 55’ Joao Pedro sfiora il pareggio nuovamente di testa: la palla finisce alta di poco sopra la traversa. Al 65’ Simeone viene steso in area da Tonali e Giua non può far altro che decretare il penalty a favore del Cagliari. Dal dischetto si presenta Joao Pedro che segna il suo tredicesimo gol stagionale. Il brasiliano è in forma e al 70’ sfiora la tripletta personale, calciando però addosso al portiere bresciano. Al 74’ la difesa rossoblù si perde Chancellor che colpisce di testa la parte alta della traversa. La partita di Balotelli dura meno di 8 minuti, perché all’80’ l’attaccante bresciano manda a quel paese Giua e si fa cacciare anzitempo negli spogliatoi. All’86’ Joronen è bravo e fortunato a negare il gol a Nainggolan. Nel finale il Cagliari, con l’uomo in più, avrebbe l’occasione per tentare l’assalto decisivo ma i lombardi riescono a difendersi e ad evitare la sconfitta.

Matteo Piano

Brescia – Cagliari: 2-2

Brescia: Joronen, Sabelli, Cistana, Chancellor, Mangraviti, Romulo, Tonali, Ndoj (46’ Dessena), Spalek (46’ Bjarnason), Torregrossa, Donnarumma (73’ Balotelli). A disposizione: Andrenacci, Gastaldello, Semprini, Martella, Magnani, Viviani, Skrabb, Aye. Allenatore: Eugenio Corini.

Cagliari: Olsen, Faragò, Pisacane, Klavan, Pellegrini, Nandez (88’ Cerri), Cigarini (72’ Oliva), Rog (53’ Ionita), Nainggolan, Joao Pedro, Simeone. A disposizione: Rafael, Cragno, Walukiewicz, Lykogiannis, Birsa. Allenatore: Rolando Maran.

Arbitro: Giua di Olbia.

Marcature: 20’ Joao Pedro, 27’ Torregrossa, 48’ Torregrossa, 67’ Joao Pedro,

Ammoniti: Ndoj, Torregrossa, Pisacane, Nandez, Tonali, Ionita, Pellegrini

Espulsioni: 80’ Balotelli

Accedi per commentare

Sponsorizzati