Cagliari, ora riposati…

Il racconto e il tabellino di Udinese-Cagliari, 19a giornata di Serie A 2018/2019.

Brutta sconfitta per i rossoblù di Rolando Maran alla Dacia Arena di Udine. I sardi vanno sotto nel finale del primo tempo e naufragano in avvio di ripresa, sotto i colpi di Pussetto e Behrami, in un pomeriggio da dimenticare. Non una bella chiusura di anno per Barella e compagni, per usare un eufemismo.

LE FORMAZIONI – Maran non rinuncia a Pisacane, lo schiera addirittura a sinistra nella difesa a quattro, dove torna titolare Romagna accanto a Ceppitelli. In mezzo Ionita riprende il posto da titolare con Bradaric e Barella, recuperato Joao Pedro dietro Farias-Cerri. Panchina per Pavoletti.

LA CRONACA – Primo tempo di sofferenza per il Cagliari, pericoloso soltanto nel finale (sullo 0-1 al 43′) con Joao Pedro, che calcia fuori a giro dopo bella combinazione con Ionita e Bradaric. I sardi controllano bene sino al quarto d’ora, quando prima Larsen impegna Cragno da posizione defilata poi Pussetto manda alto sulla prosecuzione della manovra in area. Al 27′ Cerri impegna di testa Musso (deviazione in sicurezza in corner) poi è solo Udinese. Forcing bianconero che si concretizza al 39′, quando Larsen trova con un lancio Pussetto, beffato Srna sulla posizione e il corpo a corpo, diagonale mancino chirurgico a battere un incolpevole Cragno. C’è tempo per altre due occasioni bianconere: Fofana fuori di poco dal limite, D’Alessandro fermato in corner sulla sirena.

La ripresa inizia con il pepe. L’Udinese spinge proseguendo sulla scia pre-intervallo, e per il Cagliari si materializza il disastro. Pussetto scappa in campo aperto, Ceppitelli (forse) lo tocca e l’argentino va a terra, accentuando e aspettando la caduta; Mariani fischia, Lasagna segno a gioco fermo, arriva il rosso per il difensore e la punizione dal limite per l’Udinese. E’ il 50′, ma di fatto i friulani dominano: Opoku sfiora il gol su azione d’angolo, Behrami raddoppia dal limite dopo ottima azione manovrata al 57′. L’Udinese ha tanti spazi in contropiede, il Cagliari prova a salvare la faccia ma c’è spazio solo per i cambi (dentro Pajac, Sau e Faragò), le ammonizioni (Barella sarà squalificato contro l’Empoli, alla ripresa il 20 gennaio) e il rosso a Mandragora (brutta entrata su Cerri al 78′). Un’altra trasferta da matita blu per il Cagliari di Maran. Ormai non più un caso isolato.

LE PAGELLE DI ANDREA FERRARI

IL TABELLINO
UDINESE-CAGLIARI
UDINESE (3-5-2):
Musso; Opoku, Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen (90′ Pezzella), Fofana, Behrami, Mandragora, D’Alessandro; Pussetto (79′ Balić), Lasagna. A disposizione: Nicolas, Scuffet, ter Avest, Wague, Baràk, Micin, Pontisso, Machis, Vizeu.
CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna (76′ Faragò), Ceppitelli, Romagna, Pisacane; Ionita (62′ Pajac), Bradaric, Barella; Joao Pedro; Farias (65′ Sau), Cerri. A disposizione: Daga, Rafael, Andreolli, Cigarini, Dessena, Padoin, Doratiotto, Pavoletti, Verde. Allenatore: Rolando Maran
ARBITRO: Mariani di Aprilia. ASSISTENTI: Meli e Tolfo. QUARTO UOMO: Ros. VAR: Pairetto. AVAR: Paganessi.
NOTE: ammoniti Nuytink (U), Farias (C), Stryger Larsen (U), Pussetto (U), Barella (C), Bradaric (C). Espulso Ceppitelli (C) al 50′ per fallo su chiara occasione da gol. Al 60′ Lasagna (U) si fa parere un rigore da Cragno. Espulso Mandragora al 78′ per entrata violenta su Cerri.
MARCATORI: 39′ Pussetto (U), 57′ Behrami (U)

Fabio Frongia

Sponsorizzati