Bua (pres.Budoni): “Retrocedere così fa male”

Le retrocessioni sono sempre dure da digerire, ma mai come in questo caso in casa Budoni si tratta di un boccone molto amaro da mandar giù; lo stop ai campionati dilettantistici inflitto dal Consiglio Federale del 20 maggio ha fatto sì che la LND decidesse in seguito di cristallizzare le classifiche al momento della sospensione, stabilendo la promozione della prima in classifica e la retrocessione in Eccellenza delle ultime quattro.

Se le decisioni verranno confermate dal Consiglio Federale, per quanto riguarda il Girone G, sarà il Budoni a lasciare la compagnia delle altre sarde che si sono garantite invece un altro anno nel campionato interregionale. Il presidente della squadra gallurese Riccardo Bua ha così commentato la decisione della LND: “Una proposta che ci lascia delusi. Sicuramente andava presa una decisione e sicuramente non è stato facile prenderla. Però dover retrocedere così, senza la possibilità di lottare, fa male. E non dimentichiamoci che c’erano ancora 8 partite dove noi avevamo un calendario sulla carta favorevole perché avevamo già incontrato quasi tutte le prime della classe. Una decisione sicuramente impopolare perché nel nostro caso eravamo ultimi ma in altri gironi ci sono situazioni molto al limite. Ricorso? Se altre squadre si muoveranno in questa direzione anche noi proveremo questa strada. Sicuramente resta un grande punto interrogativo sul futuro della Serie D, a prescindere da questa decisione. Io non sarei così sicuro che la D riparta nel 2020. Voglio capire quali squadre riusciranno a iscriversi, specie tra quelle che verranno promosse dall’Eccellenza”. La stagione del Budoni è stata caratterizzata da alti e bassi e da un cambio in panchina al termine del 12° turno, quando Luca Hervatin è stato rilevato da Raffaele Cerbone, condottiero alla salvezza dei galluresi nell’annata 18/19. Nonostante gli sforzi della rosa e anche della società nella finestra di mercato con alcuni arrivi di peso, nel 2020 la squadra ha raccolto 2 punti ed è stata risucchiata dalle inseguitrici fino a terminare sul fondo della classifica.

Roberto Pinna

 

TAG:

Serie D

avatar
500