Delusione per Miro Bilan e compagni | Foto Luigi Canu

La Dinamo si illude, poi crolla: Champions addio

Niente vendetta a Burgos per la Dinamo Sassari: la squadra sarda cede anche in Spagna e saluta la Champions League.

Il Banco di Sardegna dopo un ottimo primo quarto perde una partita che si è deciso di giocare solo poche ore prima della palla a due con le autorità spagnole che hanno dato l’ok alle porte chiuse solo nel pomeriggio: un mesto saluto a quello che era uno degli obiettivi stagionali per i sassaresi che non hanno resistito a una squadra veramente organizzata e solida.

La cronaca: Partenza sprint per gli ospiti che con una grande difesa sin dalla prima azione si portano sullo 0-7: il Banco prosegue a giocare con fiducia, Lima compromette la sua gara col terzo fallo (di cui un tecnico per proteste) ed Evans allunga ancora con la tripla del 4-16. Il timeout di Penarroya risveglia i suoi, ma la coppia Evans-Spissu continuano a martellare da oltre l’arco e fanno volare la Dinamo che chiude il primo quarto sul 21-32. L’avvio del secondo parziale è di marca castigliana, la fisicità di Clark e Rivero si fa sentire nel pitturato e Poz è costretto al primo minuto di sospensione della gara; i sassaresi si fermano, Clark spadroneggia e il coach triestino spende un altro timeout in pochi minuti. Burgos trova il primo vantaggio ancora con l’americano, Spissu risponde dall’angolo e sblocca finalmente quota 34 su cui il Banco pareva essersi fossilizzato. Il finale dei primi 20′ è più equilibrato con i padroni di casa che vanno negli spogliatoi sul +2.

Clark prosegue a dominare anche dopo l’intervallo, Benite mette la tripla del +12 e Sassari chiama un altro timeout: il quarto prosegue con tanti fischi arbitrali, la Dinamo non trova ritmo e si innervosisce, Pozzecco e Gentile si prendono un fallo tecnico a testa ed espulsione per quest’ultimo precipitando a -15. Nonostante le difficoltà il Banco lancia l’assalto, Burgos non cede un millimetro e con lucidità e pazienza batte ripetutamente la difesa sarda. Il risultato finale, fin troppo pesante per i vice campioni d’Italia, è 95-80.

Matteo Porcu

San Pablo Burgos-Dinamo Banco di Sardegna Sassari 95-80 (21-32, 24-11, 29-18, 21-19)

Burgos: Clark 22, Fitipaldo 3, Benite 15, Apic 8, Barrera, Bassas 17, Lima 3, McFadden 10, Rivero 17, Salvò, Vega. Coach: Joan Penarroya

Sassari: Bilan 10, Evans 11,Pierre 5,Vitali , Spissu 24, Coleby 11, Smith 6, Gentile 5, Sorokas 1, Magro, Bucarelli 2, Devecchi. Coach: Gianmarco Pozzecco

 

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti