Cagliari, Carta: “Nainggolan a gennaio? Se ci saranno le condizioni”

Nell’ambito della presentazione del nuovo acquisto Adam Ounas, il direttore sportivo del Cagliari Pierluigi Carta ha parlato anche delle altre operazioni, facendo un bilancio del mercato rossoblù.

 

a cura di Roberto Pinna

Termina qui la conferenza stampa di Carta alla Sardegna Arenza.

Brkic per la Primavera. “Stiamo aspettando il transfert, è un giocatore importante che andrebbe a colmare il vuoto di Mas e di Gagliano. Questa è una Primavera giovane e dobbiamo aspettare perché i risultati arriveranno”

Rimpianti del mercato: “Abbiamo avuto un club italiano che ha fatto un approccio per Simeone ma non abbiamo rimpianti. In entrata il rimpianto è Brian Rodriguez che è un affare in stand-by”

Come ha reagito alla fine del mercato DI Francesco? “Lo sappiamo che questa rosa va completata. Manca un terzino destro e non ci nascondiamo. Ogni decisione verrà presa con il mister sia in entrata che in uscita. Lo ha detto più volte il mister e lo dico anche io ma deve entrare solo un giocatore funzionale al progetto. Devono essere realmente innesti funzionali”

I mercati ancora aperti e l’uscita di Birsa: “Sì il mercato svizzero chiude il 14 e il russo il 17 e stiamo alla finestra. Ma non è un’annata facile per cedere ma se arrivasse l’opportunità valuteremo”.

Sulle mancate cessioni? “Una difficoltà che hanno avuto tutti i club. I pezzi pregiati ce li siamo tenuti e non ci strappiamo i capelli. La rosa è folta perché non ci siamo voluti privare di giocatori regalandoli. La prossima finestra di mercato è tra soli due mesi e ci sarà tempo per rivalutare la rosa”

Nainggolan a gennaio? “Se ci sono i presupposti la proveremo di nuovo la trattativa ma sono operazioni sempre complicate. Se ci saranno le condizioni la riprenderemo in mano. L’impressione è che l’Inter non se ne volesse privare. Le cifre per noi erano proibitive”.

Operazione Nainggolan: “Siamo molto dispiaciuti. Le attese erano alte ed eravamo convinti di poter chiudere. Alle 17.15 ha squillato il cellulare di Giulini ed era l’Inter. Lui era convinto di farla. Ma dopo 15-20 minuti l’ho visto amareggiato e sconsolato come non mai perché non c’erano i presupposti per il suo ritorno. Nel frattempo ho ricevuto il via libera per Ounas. Il presidente non si è dato per vinto e ha provato fino all’ultimo e poi abbiamo dovuto lasciare, con razionalità e non da tifosi, l’affare Nainggolan. Abbiamo fatto una scelta e abbiamo chiuso Ounas. Lui è rimasto molto sconsolato ed è andato via. Il Cagliari deve esistere e noi dobbiamo fare sempre la Serie A, se non avessimo frenato Giulini, forse anche sbagliando, avrebbe offerto più delle nostre possibilità per Radja”.

“Il bilancio del mercato? Positivo. Ci sono degli esuberi perché volevamo avere circa 25 giocatori e invece siamo 31. Sono arrivati giocatori importanti come Godin e quindi siamo contenti”

Carta sull’arrivo di Ounas, sarebbe arrivato anche con Nainggolan? “Ci sono state difficoltà, più con il Napoli che con lui. Quindi se ci fossero state le condizioni sarebbe arrivato anche con Radja perché lui ha voluto fortemente questa piazza”

Carta su due prestiti secchi come Ounas e Sottil in attacco sull’esterno: “Sì ma sono due giocatori funzionali al progetto che al di là della formula fanno parte della nostra idea di gioco”

Inizia Carta descrivendo il giocatore: “Un prestito con diritto di riscatto libero ma Ounas è qui con la speranza di restare a lungo. Lo seguiamo da un mese e lui voleva fortemente il nostro club. Un matrimonio fatto all’ultimo ma solo per tempistiche. Ha tanta voglia”

17:56 – Parlerà prima il giocatore algerino Adam Ounas: potete seguire il LIVE a questo LINK

17:45 – Amici di www.centotrentuno.com, buonasera dalla Sardegna Arena. Stiamo per raccontarvi la conferenza stampa di presentazione del direttore sportivo rossoblù Pierluigi Carta.

 

 

 

 

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Andrea
Andrea
08/10/2020 19:18

non parla di terzino sinistro… boh

Mao
Mao
08/10/2020 19:03

Terzino destro c’e’ Zappa ed e’ giusto puntare su di lui, forse intende una riserva per dargli il cambio.