agenzia-garau-centotrentuno

Cagliari, da Lapadula a Makoumbou: sei i rossoblù con le nazionali

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Si fermano i campionati e, di conseguenza, le nazionali si riprendono la scena. Alla ripresa degli allenamenti, in programma oggi pomeriggio (20 settembre) in quel di Asseminello, dopo la sconfitta casalinga per 1-0 contro il Bari, il tecnico del Cagliari, Fabio Liverani, non avrà a disposizione complessivamente sei giocatori, impegnati tra nazionali maggiori e le varie rappresentative Under. Quella odierna sarà l’occasione per l’allenatore rossoblù, col gruppo dei “giocatori reduci”, di analizzare cosa non è andato nella sfida della Domus contro i Galletti, in primis la scarsa proposta offensiva mostrata nell’ultimo turno.

Un azzurro “sbiadito” per i rossoblù

Per diverso tempo, quando si parlava di Cagliari, l’associazione all’Italia di Mancini veniva quasi naturale. Ora, però, gli “storici rappresentanti” dei colori rossoblù con la maglia azzurra, come i più recenti Joao Pedro e Cragno, sono andati via in estate rispettivamente a Monza e Fenerbahçe e attualmente sono fuori dal giro azzurro. Ora il Ct Mancini vuole ripartire da un nuovo ciclo dopo la mancata qualificazione a Qatar 2022 e, in tal senso, le partite di Nations League del 23 settembre a Milano contro l’Inghilterra e del 27 settembre a Budapest contro l’Ungheria dell’italiano Marco Rossi. Discorso simile, associando i colori rossoblù a quelli della Nazionale Italiana, lo si può fare anche per gli “azzurrini” di Paolo Nicolato. Anche in questo caso, convocazioni alla mano, nessun “portabandiera” del Cagliari fa parte del gruppo dei “prescelti” dal Ct dell’U21 per gli impegni contro i pari età dell’Inghilterra (giovedì 22 settembre alle 17.30 all’Adriatico di Pescara) e del Giappone (lunedì 26 settembre alle 15.30 allo stadio “Teofilo Patini” di Castel di Sangro). L’unico reduce che porta ancora “in alto” la bandiera del Cagliari in giro per l’Europa con i colori azzurri è Luigi Palomba. Il difensore centrale della Primavera di Michele Filippi è stato chiamato dal Ct dell’U20 azzurra, Carmine Nunziata, in vista degli impegni contro Portogallo (venerdì 23 settembre alle 17.00 ora italiana allo stadio “Josep Martin Vieira”), valido per il Torneo 8 Nazioni, e Svizzera (martedì 27 settembre alle 17.30 al “Franco Ossola” di Varese).

 Gli altri “portabandiera” rossoblù in giro per il mondo

Non solo Palomba con l’Italia U20. Altri 5 calciatori che fanno parte della rosa di Fabio Liverani sono stati chiamati con le rispettive nazionali. In primis c’è Antoine Makoumbou con la Repubblica Democratica del Congo. Il numero 29 rossoblù sarà impegnato venerdì 23 settembre contro il Burkina Faso e 4 giorni dopo, il 27 settembre, contro la Sierra Lione. Convocazione, ma sul fronte sudamericano, per Gianluca Lapadula con il suo Perù. Il numero 9 del Cagliari sarà tra i protagonisti della Nazionale di Juan Reynoso nelle partite contro Messico (il 25 settembre alle 03.00 ora italiana) ed El Salvador (mercoledì 28 settembre alle 02.00 ora italiana). Importante chiamata con la Slovacchia per Adam Obert. Il 33 rossoblù è stato convocato dal neo Ct Francesco Calzona, già vice di Eusebio Di Francesco al Cagliari, per gli impegni ufficiali di Nations League contro Azerbaigian (giovedì 22 settembre alle 20.45) e Bielorussia (domenica 25 settembre alle 18.00). Infine, chiamate con le rappresentative under per il neo attaccante della Primavera, Adam Griger, con la Slovacchia U19 (per le gare di qualificazione agli Europei di Categoria contro Bielorussia, Armenia e Germania), e per Christos Kourfalidis che, con la Grecia U21 di Nikos Papadopoulos, affronterà venerdì 23 settembre i pari età della Polonia.

Fabio Loi

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti