agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-di-francesco-centotrentuno-spano

Cagliari, Di Francesco: “Ounas non ci sarà, pensiamo a fare punti”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Secondo dell’anno di conferenza stampa per Eusebio Di Francesco che ha presentato alla vigilia la partita tra il suo Cagliari e il Napoli.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

segui la diretta testuale della conferenza stampa con gli aggiornamenti automatici (senza ricaricare la pagina)

a cura di Matteo Porcu

TERMINA LA CONFERENZA STAMPA DI DI FRANCESCO 

Sarà difficile gestire Nainggolan? Lui è ben voluto da tutti e so come prenderlo. Sono convinto che sarà un valore aggiunto, in mezzo al campo fa sentire la sua conoscenza e la sua personalità. Dobbiamo metterlo nelle condizioni fisiche migliori per gestirlo durante la gara: ne abbiamo parlato tanto con voi giornalisti, ma vi ricordo che ci sarà solo dalla partita con il Benevento”.

Domani contro una big cosa si aspetta: “Siamo mancati in continuità, ma contro le grandi abbiamo avuto anche dei momenti dominanti. Ci sta che Roma, Inter e altre squadre possano tenerti nella propria metà campo, ma alcuni spezzoni li abbiamo fatti molto bene. Dobbiamo impattare sulla gara meglio rispetto all’ultimo periodo ed essere sempre in partita. Vorrei partire forte, ma ci sono ancora gli avversari. Voglio continuità e non subire gol con ingenuità, maggiore attenzione in determinati istanti della gara per non ripetere i gol presi con Inter e Roma in buoni momenti”.

Sulla posizione di Zappa: “Faragò non è a disposizione, ci sarà Pinna e Gabriele giocherà dietro. Non ne ho tanti a disposizione (ride ndr)”

Chiarimento su Ounas: “Il giocatore quando ci sono stati i 4 giorni di permesso ha avuto una situazione sua famigliare, ma poi si è sempre allenato. Oggi nella prima riattivazione si è fatto male e domani non sarà convocato”.

Su Sottil: “Normale ci siano degli alti e bassi per i giovani. Non tutti i calciatori possano essere al massimo, l’importante è che la squadra possa reggere se ci sono 2-3 giocatori in difficoltà, il problema è se ce ne sono 4 o 5. Riccardo deve continuare il suo percorso, deve ancora migliorare in fase difensiva. Ricordate che questa sui giovani è una filosofia condivisa con la società. Normale attraversare queste fasi”.

Sulla condizione fisica pesa mentalmente l’assenza delle vittorie? Sul mercato si cercheranno uomini utili al 4-2-3-1? SI cerchiamo giocatori utili a quel modulo.  Non mi fa impazzire cambiare, stiamo cercando di prendere dei giocatori adatti a questo modulo. Radja è un giocatore evoluto che in questo momento può ricoprire diversi ruoli in questo modulo. Domani non è escluso possa usare quattro attaccanti contro il Napoli. La vittoria da certezze a quello che fai e al percorso individuale dei giocatori.

I CONVOCATI 


Quando potrà tornare Zito Luvumbo? Sono curioso anche io di vederlo, ha avuto una ricaduta sul suo problema fisico. Lavorerà ancora a parte, mi auguro possa unirsi a noi a febbraio, peccato stia perdendo questo tempo. Dobbiamo essere bravi a gestirlo nel modo giusto.

Cinque partite senza gol di un centravanti puro, è un caso? Mi interessa relativamente segnare col centravanti, Simeone non c’è stato per il covid, Cerri ha segnato in coppa e Pavoletti ha segnato contro lo Spezia. Hanno avuto comunque tante occasioni, a volte succede che si sbagliano delle palle facilissime. Con l’Inter  una è capitata a Pavoletti e una a Cerri, ci sono dei momenti in cui non va. Per me è una statistica, l’importanza è relativa. Per me è fondamentale, così come per gli altri, il risultato.

Nandez torna a centrocampo? Seguite altre piste a centrocampo? Stiamo facendo valutazioni in entrata e in uscita in tutti i reparti, cercheremo di avere una rosa non tanto ampia. Vorremmo sfoltire e alzare la qualità della squadra, già avere Radja per noi è importante. Avevamo bisogno di esperienza e di un giocatore come lui, come ho sempre detto. Non escludo possano arrivare altri centrocampisti. Nandez? Lo avete detto voi, tornerà lì.

Come si affronta il Napoli? L’atteggiamento fa la differenza al di là del modulo, credo si tornerà alla difesa a quattro. Abbiamo avuto diverse defezioni dietro, dobbiamo cercare di mettere in difficoltà il Napoli che ha una delle migliori difese e qualità in avanti anche se hanno delle assenze. Ultimamente non hanno fatto benissimo in campionato, ma è una squadra che ambisce sempre ad arrivare tra le prime. Cercheranno di fare la partita, dobbiamo essere bravi a sfruttare le nostre qualità e saper andare in verticale. Dobbiamo essere qualitativi come nel secondo tempo di Roma, stavolta però voglio parlare di continuità e non di equilibrio”.

Dove giocherà Nainggolan? Ha caratteristiche sia offensive che difensive, l’anno scorso ha fatto anche il mediano basso: non penso sia il suo ruolo ideale, ma fa capire la sua disponibilità. Normale che più vicino è alla porta e più fa male: l’importante per me è anche solo metterlo in campo perché è un giocatore che fa la differenza, dobbiamo metterlo nelle migliori condizioni, ma non metterci alla sua disponibilità.

Cosa porta l’arrivo di Nainggolan al Cagliari e cosa toglie l’infortunio di Rog? Come sta la squadra? Parto dalla condizione che secondo me è ottimale, oggi abbiamo perso durante la rifinitura Ounas che ha avuto il riacutizzarsi di un problema e non sarà convocato. Mancheranno anche Godin e Klavan: mi dicevano che un sito ha scritto che Ounas non si allenava da alcuni giorni e ha portato iella, posso confermare che si è allenato nei giorni scorsi. Questa è una gara molto delicata e sentita. Dispiace per Rog, un’assenza importante per noi: aveva fatto passi da gigante in un ruolo non proprio suo, l’assenza di Rog ci toglie ma l’arrivo di Radja ci da tanto. Lo aspettavo a settembre, è arrivato in ritardo ma: sono contento di averlo perché può giocare in più posizioni, condizione non ancora al top ma saprà crescere.

Ecco il mister, INIZIA LA CONFERENZA STAMPA 

13:08 – Conferenza stampa ancora in modalità virtuale ovviamente, tra poco il collegamento con la sala stampa di Asseminello.

12:58 – Poco più di un quarto d’ora alla conferenza stampa del tecnico: inevitabili saranno le domande su Nainggolan e l’infortunio di Marko Rog.

12:40 – Buongiorno amici di Centotrentuno, tra 35′ vi racconteremo la conferenza stampa di mister Di Francesco in vista di Cagliari-Napoli.

 
5 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti