Diego Godin | Foto Alessandro Sanna

Cagliari, Godin: “Abituato anche a stare in una piccola”

Il difensore del Cagliari Diego Godin ha parlato ai microfoni di Sky dopo la partita persa a Firenze.

“Fisicamente sto bene, abbiamo fatto di tutto, abbiamo cercato di vincerla, abbiamo avuto occasioni ma non abbiamo portato a casa punti, nemmeno un pareggio: è importante vincere o prendere punti in ogni campo. Oggi è mancato il gol, abbiamo fatto gol in tutte le partite e creiamo sempre occasioni. In altre partite abbiamo preso gol e abbiamo perso punti.  Poi, oggi, un dettaglio, palla persa per andare a cercare il gol, ci hanno fatto un buonissimo contropiede e abbiamo subito la rete”. 

“Se ci preoccupa la classifica? Non abbiamo paura, dobbiamo preoccuparci di questa situazione, siamo preoccupati. Non possiamo non vincere una partita da due mesi, dobbiamo lavorare, è l’unico modo. Noi dobbiamo andare dietro al mister e stare tutti insieme e stringerci tutti insieme anche con i tifosi. Dobbiamo andare avanti, lottare tutti insieme. Difficile calarmi in una realtà in cui devo lottare per non retrocedere? No, anche in Uruguay ho fatto lo stesso. Ho iniziato la mia carriera in una squadra piccola e stando in una situazione difficile. è vero che negli ultimi anni ho dovuto lottare in Europa. Ma anche nelle grandi si deve lavorare per migliorare. Ci sono pressioni diverse, è vero. Ma alla fine il calcio è così”. 

La Redazione

 
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti