agenzia-garau-centotrentuno
godin-cagliari-spezia

Cagliari, Godin a riposo con l’Uruguay: salta l’Ecuador e il Genoa?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Novanta minuti contro  il Perù, nell’1-1 del suo Uruguay, e poi 85′ contro la Bolivia nella bella vittoria per 4-2 della Celeste. Dopo i primi impegni in maglia rossoblù Diego Godin sta facendo gli straordinari anche in nazionale. Tour de force che a 35 anni presenta il suo conto e infatti da due giorni, dopo la gara alla Bolivia, il Faraone è rimasto a riposo saltando gli allenamenti dei ragazzi di Tabarez.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Pausa forzata

Da capire se il riposo precauzionale metta definitivamente a rischio la presenza di Godin nella gara di questa notte contro l’Ecuador, ultima valida per le qualificazioni al Mondiale 2022 in Qatar per questa sosta delle nazionali dell’Uruguay, oppure se dopo questa pausa dalle fatiche in allenamento l’uruguaiano riuscirà ad essere protagonista nell’ultimo impegno Celeste, anche solo per qualche minuto. Con l’orecchio teso verso il Sudamerica c’è anche il Cagliari. La presenza di Diego Godin al centro della difesa di Semplici per la prossima sfida di Serie A al Genoa era già fortemente a rischio prima di questo stop, dato che il Faraone insieme agli altri uruguaiani (Nandez, Pereiro e Caceres) farà ritorno solo sabato ad Asseminello, a meno di 24 ore dalla partita di campionato. Con Semplici che ha fatto slittare la rifinitura al sabato sera per provare a mettere nelle gambe dei suoi almeno una seduta tattica con la rosa al completo o quasi. Se Godin fosse chiamato nuovamente da titolare, nonostante la condizione fisica non al top, è quasi sicuro che poi difficilmente recupererebbe in tempo per la Serie A. Diverso se Tabarez concedesse un turno di riposo al Faraone, anche se contro l’Ecuador la difesa dell’Uruguay è in emergenza tra assenze e cali di forma. In caso di panchina nella notte contro l’Ecuador Godin tornerebbe meno stanco in Sardegna ma di fatto con una settimana senza allenamenti sulle gambe o quasi. Insomma, Semplici è chiamato a rivalutare ogni possibile strategia per la difesa anti-Genoa, considerando anche i problemi fisici di Ceppitelli, il non ottimale momento di forma di Walukiewicz e il rientro di Caceres solo il sabato (con l’ex Fiorentina che ha solo due allenamenti con i rossoblù dopo un’estate da svincolato).

La Redazione

 

Al bar dello sport

5 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti