Diego Godin con la sua nuova maglia | Foto Cagliari Calcio

Cagliari, Godin: “Qui per conquistare il Mondiale e per la tradizione uruguaiana”

Arrivano altre parole di Diego Godin sui canali ufficiali del Cagliari Calcio: il difensore uruguaiano ha rilasciato una breve intervista alla vigilia della partita con la Lazio.

“Sono molto contento di essere qua, è un orgoglio indossare questa maglia. Nn vedo l’ora di iniziare ad allenarmi e mettermi a disposizione del mister. Ho parlato con i compagni e mi hanno detto che la società vuole andare avanti, alzare il livello e crescere. Voglio imparare e lavorare, vengo per dare il mio contribuito. Il presidente ha fatto un grande sforzo per portarmi qua. Gli uruguaiani? La tradizione mi ha aiutato a prendere questa decisione, tanti hanno giocato qua, mio suocero è stato qua e mia moglie è nata a Cagliari. C’è stato anche il maestro Tabarez, tante cose che avvicinano la distanza tra Uruguay e Cagliari che mi fa sentire vicino al mio Paese. Vengo qua per giocare, per aiutare la squadra e mi metto a disposizione con tutto quello che posso dare. La vita in città mi hanno detto che è molto bella, penso sia importante perché non si limita al campo la tua vita. La mentalità? Il lavoro prima di tutto, imparare qualcosa ogni giorno nonostante abbia vinto qualcosa prima. Vengo qui con umiltà di lavorare e sono qui con la stessa voglia di quando ho iniziato”.

“La Sardegna? Sarà una bella sensazione, mia moglie torna dove è nata e sarà una bella cosa anche per i genitori che sono molto legati. Sono molto emozionati, anche per me sarà bello conoscere la gente e la città, ho grande voglia di iniziare questa avventura. La Nazionale? Sicuro, questo è il mio primo obiettivo. Voglio giocare il mondiale con la Nazionale, mi sento bene e voglio giocare, questo è una delle cose che ho detto al presidente. Giocare un altro mondiale sarebbe un sogno”.

 

 

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Adriano
Adriano
25/09/2020 14:00

Vamos Diego, vamos!

ivano spiga
ivano spiga
25/09/2020 12:55

Lo amo.