agenzia-garau-centotrentuno

Cagliari, incontro con il Valencia per il settore giovanile

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Incontro tra Cagliari e Valencia per condividere filosofie, metodologie e prospettive future dell’attività sul campo per il settore giovanile.

La dirigenza e lo staff rossoblù hanno illustrato lo storico del lavoro svolto con i talenti che negli anni hanno conosciuto il percorso nel Settore Giovanile, unitamente a ciò che viene fatto quotidianamente nelle strutture del Club. Metodologia generale, controllo dei carichi e allenamento sulla forza i macro temi dai quali si è partiti per dare vita a un dibattito organico e specifico.

Dall’Attività di Base allo sbarco nel calcio “dei grandi” passando per la formazione intermedia. L’attività motoria generale, la multidisciplinarietà con giochi e circuiti, quindi il passaggio al lavoro sulle capacità condizionali e gli allenamenti sulla forza a corpo libero, fino ad arrivare ad allenamenti specifici individuali, con sovraccarico o sulla forza isoinerziale.  “Sono appuntamenti per noi molto rilevanti e che vogliamo svolgere sempre più frequentemente”, spiega Jacopo Secci, Coordinatore dell’Area Atletica del Settore Giovanile del Cagliari Calcio. Settore che fa capo al Direttore Sportivo Pierluigi Carta e al Responsabile Bernardo Mereu, costituito dai professionisti che curano la preparazione fisica delle varie realtà: Giuseppe Allegra (U17), Fabio Figus (U16), Tullio Corda (U15), Luca Grussu (U14), Luca Tradori (U13), Matteo Pianu (Attività di Base), Mirko Sanna (Centri di Formazione).

“Non si tratta solo di prestigio dato dagli interlocutori, ma di sviluppare un’idea di lavoro ad ampio raggio senza accontentarsi di guardare in casa propria”, continua Secci. “Ringraziamo il responsabile dell’area atletica del club iberico, Miguel Alonso, e tutti i suoi collaboratori. Per noi è importante apprendere dagli altri ma anche metterci alla prova nello spiegare quello che facciamo, insieme a quel bagaglio di conoscenze sviluppato con chi da qui è partito per arrivare al professionismo o al semiprofessionismo. L’obiettivo è quello di formare gli atleti del futuro attraverso allenamenti mirati stagione dopo stagione, in base alle caratteristiche fisiologiche degli individui e dei gruppi, da approcciare con grande attenzione. Temi che abbiamo affrontato con i colleghi del Valencia: tra questi la Cagliari Knowledge, la piattaforma attraverso la quale si condividono programmi di lavoro di tutti i gruppi per proseguire in modo organico. Abbiamo parlato di focus didattici e individuali, approfondendo i concetti di macrociclo e microciclo settimanale, tipologie di riscaldamento e attivazione, con anche proposte di lavoro che possono essere di tipo preventivo, coordinativo, condizionale, tecnico-tattico, misto”.

La Redazione | Fonte Comunicato Stampa

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti