Pubblico in Cagliari-Lazio, ecco l’ok di Solinas

Colpo di scena a meno di 24 ore dal fischio di inizio della gara tra i rossoblù di Di Francesco e i laziali di Simone Inzaghi: il governatore consente la partecipazione di massimo mille spettatori per le competizioni sportive.

Questo il testo dell’ordinanza firmata dal presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas: “A decorrere dal 26 settembre 2020 – si legge nell’ordinanza, riportata da YouTg.net – è consentita la partecipazione del pubblico a singoli eventi sportivi che non superino il numero massimo di 1.000 spettatori per gli impianti all’aperto, durante gli eventi e le competizioni sportive, ivi compresi quelli riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, di ogni disciplina, limitatamente a quei settori nei quali sia possibile assicurare posti a sedere da assegnare ai singoli spettatori per l’intera durata dell’evento”. Ovviamente tutti muniti di mascherina per tutta la durata dell’incontro, più altre indicazioni: distanziamento sugli spalti, bar e punti ristoro chiusi, rilevamento della temperatura corporea all’ingresso, assegnazione nominale del posto con biglietto acquistabile preferibilmente online, da conservare per 14 giorni successivi al match.

Il pressing della Lega di Serie A

Nel pomeriggio si era espresso sul tema anche l’amministratore delegato della Lega Serie A Luigi De Siervo, che in una nota aveva chiesto la la parità di trattamento per tutte le Società della massima competizione italiana. Per De Siervo e l’intera Lega è necessaria parità di trattamento per tutte le proprie associate riguardo l’apertura degli stadi al pubblico: “Siamo in una fase particolare e delicata dell’emergenza epidemiologica e mi preme innanzitutto ringraziare coloro che si stanno adoperando per favorire il ritorno dei tifosi sugli spalti, con numeriche che speriamo possano progressivamente aumentare, sempre nel pieno rispetto delle condizioni di massima sicurezza – ha commentato l’Amministratore Delegato della Lega Serie A Luigi De Siervo -. Allo stesso modo è giusto evidenziare gli sforzi delle Società che si sono dotate di un Protocollo di Gestione dell’evento idoneo a garantire l’accesso di mille spettatori in ogni stadio. In questo momento rileviamo purtroppo una situazione anomala in Sardegna, laddove la Regione non ha ancora concesso l’ingresso dei tifosi per la partita Cagliari – Lazio. Questa decisione rischia di danneggiare il club rossoblù, per cui mi auguro, pur comprendendone le ragioni, che il Presidente della Regione Autonoma della Sardegna possa consentire anche ai tifosi sardi di sostenere dal vivo la propria squadra”.

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Renzo
Renzo
26/09/2020 17:28

Penoso che il presidente della Regione, firmi l’ordinanza alle 11 di sera. Non poteva firmarla durante la giornata, per dare la possibilità alla società del Cagliari di predisporre al meglio la vendita dei biglietti.
Poi purtroppo ho letto che 700 posti sono degli sponsor e 300 saranno dati al personale medico e paramedico Covid 19. Gli abbonati la vedranno in TV.

Miguel el pellettero
Miguel el pellettero
26/09/2020 09:11

siamo nel Nebrasca? nel Chentachi? nel Cansans citi? si chiamano Presidenti di Regione non governatori

ANNA
ANNA
25/09/2020 21:45

Perché abbiamo un Presidente alla Regione Sardegna???