Razvan Marin e Pierluigi Carta

Cagliari, Marin: “Con Rog c’è feeling, a due è tutta un’altra musica”

Due partite più che positive per Razvan Marin contro Torino e Crotone: il numero 8 del Cagliari ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport, eccone un breve estratto.

Sull’ambientamento: “Mi piace stare qui. Tutto procede bene, squadra forte, gruppo buono e di bravi ragazzi. Con chi ho legato di più? Marko Rog parla bene l’inglese. con lui c’è feeling. Anche in campo, a due va benissimo. Stiamo migliorando di partita in partita, finalmente sto bene e sento la fiducia dell’allenatore”.

Sul passato: “All’Ajax sono partito bene, ho giocato subito poi non so cosa sia successo, ma a un certo punto mi hanno messo da parte. Forse si aspettavano qualcosa di più. Idoli? Mio padre Petre, Hagi e ho ammirato Xavi e Pirlo”.

Sulla Serie A e il Cagliari: “Obiettivi? Giocare nei campionati più importanti come la Serie A. Mi ha stupito Belotti, poi Immobile e Milinkovic Savic. Nel Cagliari Nandez, Godin, Joao Pedro, Rog e Klavan, giocatori di caratura internazionale, ma anche giovani come Carboni e Bruno Conti. Gli attaccanti? Joao ha qualità ed è un grande numero 10, Simeone è sempre lì e segna, Pavoletti è forte e tiene su la squadra”.

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti