agenzia-garau-centotrentuno
mazzarri-cagliari

Cagliari, Mazzarri: “A tratti è stato un assedio, pari che brucia”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
sardares-sidebar

Il commento di Walter Mazzarri ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio del Cagliari contro la Salernitana.

La partita
“Difficile metabolizzare il pareggio. Potevamo segnare prima, abbiamo fatto un assedio, avremo fatto 15 tiri contro nemmeno uno della Salernitana. Difficile dopo una prestazione del genere come non si è vinto, abbiamo fatto tutto noi ed è difficile da spiegare. Abbiamo fatto gol, ma poi non si sa cosa scatta. Ci siamo impauriti quando dovevamo essere più forti, ci siamo abbassati e abbiamo buttato via due punti nell’unico tiro in porta della Salernitana. Ci costano caro le distrazioni, ma nel finale dovevamo essere più cattivi e coraggiosi. Eravamo timorosi e questo non si spiega, ne parlerò domani con i ragazzi. Non c’era motivo di abbassarsi con quell’atteggiamento. Keita era stanco e  ho messo un centrocampista e pressavamo di più. Questo pareggio brucia tantissimo”. 

La paura
“Quella con il Venezia è stata una partita nella falsa riga di oggi. Anche oggi abbiamo fatto delle cose inspiegabili nel finale, ne parlerò con loro. Non è la prima volta che succede, c’è paura che condiziona questi ragazzi: dopo il primo gol ti devi sciogliere e cercare anche il secondo gol normalmente”. 

Le scelte
“Guardo gli allenamenti e non vedo se i giocatori sono vecchi o giovani. Bellanova si allenava a mille e l’ho messo titolare, Grassi oggi stava poco bene ma lo stesso. I giocatori se sono giocatori lo sono anche a 18 anni, ma il problema è la mentalità. L’unica partita per assurdo che abbiamo cercato di vincere è stata con il Sassuolo, oggi avevamo il braccino. Siamo stati rinunciatari alla fine, ripeto ne parlerò con i ragazzi. Vorrei sentire quello che mi rispondono: l’allenatore si assume la responsabilità nelle scelte, domani capirò quelle che hanno fatto i ragazzi. Purtroppo avevo finito gli slot, avrei fatto altri cambi perché ne avrei voluto fare altri per quello visto in campo”.

La Redazione

 

Al bar dello sport

8 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti