agenzia-garau-centotrentuno
mazzarri-cagliari-sanna

Cagliari, Mazzarri: “Gara equilibrata, ma potevamo anche vincerla”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
eclipse-cagliari

Il tecnico del Cagliari Walter Mazzarri ha commentato ai microfoni di Sky Sport il pareggio ottenuto sul campo del Sassuolo.

La partita
Per come la vedo io è stata una buona gara, con più coraggio rispetto alle altre trasferte: nel finale potevamo anche vincere se fossimo stati più precisi, quando abbiamo giocato con tranquillità abbiamo avuto tante palle gol. Questa è stata una gara equilibrata con tante occasioni per le due squadra. Abbiamo interrotto la striscia negativa con una prestazione peggiore rispetto ad altre dove non avevamo raccolto punti.

Il gruppo
L’esultanza di Keita con il gruppo? Loro vanno tutti d’accordo, sono dei bravi ragazzi, la prima cosa che guardo è l’unione dei giocatori perché la squadra abbia un’anima. Se mi fossi accorto di qualcosa o qualcuno che andasse controcorrente l’avrei messo fuori rosa. Ora dobbiamo ragionare su alcune cose, se ci sono le possibilità per fare qualcosa in qualche reparto per esempio.

Le scelte
Avevamo preparato la partita per stare attenti nelle fasce, Keita l’ho messo là per fare paura a Berardi. Volevamo farli male lì,  poi ho visto che stavamo facendo fatica e ho messo Bellanova che è un ragazzo affidabile e di gamba. Dopo si è fatto meglio così. Nel calcio moderno è meglio far giocare ragazzi che corrono, anche a discapito di giocatori più esperti. Abbiamo visto il gol di Scamacca dove Traoré con energia se ne è andato a tre giocatori per esempio

Cragno ritrovato
In più occasioni è stato bravo e ci ha salvato. Aveva perso un po’ come tanti altri giocatori, poi è stato convocato in nazionale e forse questo l’ha un po’ aiutato. Lui è un ragazzo sensibile, abbiamo lavorato un po’ sulla sua testa e sta facendo meglio.

La Redazione

 

Al bar dello sport

4 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti