agenzia-garau-centotrentuno
mazzarri-cagliari

Cagliari, Mazzarri: “Polemica del Bologna? Nessun furbo, avevamo più assenti di loro”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Le parole di Walter Mazzarri in conferenza stampa dopo il successo del Cagliari ai danni del Bologna (2-1).

La partita
“Successo tutto da godere, sono contento. Potevamo segnare prima, abbiamo schiacciato una squadra forte come il Bologna. Contro queste squadre se ti sbilanci puoi anche subire un altro gol ma per il coraggio rispetto ad altre volte devo dire che i miei sono un’altra squadra. Vincere in questo modo fa tanto morale e dà tanta condizione e io da domani però farò il pompiere perché siamo messi male e ora serve continuità. Se giochiamo così sono fiducioso e non dico altro per scaramanzia”.

Polemica
“La polemica di Mihajlovic? Io ho un bel rapporto con lui e non guardo alle sue parole. Lui pensa al Bologna ma posso dire che qui non abbiamo furbi, non so a cosa si riferisca. Abbiamo fatto tutto il possibile, siamo in emergenza come e più di loro. Abbiamo fuori Nandez per il Covid, il nuovo acquisto Goldaniga e Oliva anche. Oggi avevo tre cambi in panchina e non mi sono mai lamentato. Ha deciso la federazione. Qui è tutta un’incertezza. Noi seguiamo la Lega”.

I cambi
“Gagliano? L’ho visto in due allenamenti ma ancora non so cosa può dare. Con l’uscita di Pavoletti ho messo un co-titolare come Zappa. Ho pensato all’equilibrio perché poi le partite bisogna valutarle bene. Ho alzato Bellanova che è in fiducia con un 3-4-3 equilibrato. Vittoria nel recupero? Ora la squadra non molla e ora ha un altro spirito, danno tutto quello che vuole l’allenatore. Sono tre partite, metto anche quella con la Juventus, che vedo la rosa con un’anima. Difesa giovane? Questa è la crescita di questa squadra, Altare sta crescendo piano piano. Così come ha fatto Bremer, quando è arrivato al Torino da me non calciava neanche la palla. Carboni ha fatto una grande gara e Lovato sembra un esperto, ma devono continuare con la Roma se no li uccido”.

Pereiro
“Ho parlato con lui quando abbiamo fatto delle scelte e non a caso con la Juventus ha fatto un’ottima gara e sia oggi che con la Sampdoria ha fatto una bella partita e ci sto lavorando sulla sua testa ma ci darà grandi soddisfazioni per il futuro”.

dall’inviato Roberto Pinna

Al bar dello sport

13 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti