agenzia-garau-centotrentuno
mazzarri-cagliari

Cagliari, Mazzarri: “Strootman? Scelta tattica e non punizione”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
eclipse-cagliari

Le parole in conferenza stampa di Walter Mazzarri dopo il pareggio del suo Cagliari per 2-2 contro il Sassuolo in trasferta al Mapei Stadium.

La partita
“Nei minuti finali siamo andati a pressare altissimo, abbiamo avuto coraggio. Volevamo vincerla. Con più precisione avremmo portato a casa i tre punti. Questo è il messaggio più importante. Questa è la mentalità che vorrei vedere fino alla fine. Abbiamo preso gol perdendo palla in tre, dobbiamo mettere più la gamba”.

Messaggio
“Strootman? È un professionista. La scelta è dettata dalla tattica e dall’avversario, non è stata una punizione. È stata una scelta di campo, nella sosta Grassi è andato a mille. Era giusto premiarli, il posto va guadagnato negli allenamenti. Purtroppo con le nazionali non ho fatto allenamenti prolungati e intensi con tutta la rosa. Stiamo recuperando dei giocatori importanti, ora dobbiamo trovare la forma migliore. Nell’attesa se i giovani meritano è giusto che giochino”.

Scelte
“La Salernitana sarà la super finale di Champions League. All’inizio oggi siamo partiti con il 4-3-3 con Keita largo e Bellanova. Ho visto però che soffrivamo e allora ho allargato Bellanova con un 4-4-2. Il Sassuolo con i terzini e le ali che ha se li lasci spingere soffri tanto, poi ci siamo sistemati e abbiamo fatto bene. Morale dopo questo punto? Spero valga tanto aver pareggiato dopo i gol presi. Con Mazzarri si lotta fino all’ultimo secondo. Domani alla ripresa ne parlerò anche ai ragazzi. Ci dobbiamo credere sempre. Tornare a combattere per la salvezza che sensazioni dà? A me piacciono le sfide, e Cagliari per me lo è. Pensavo che ci fossero meno difficoltà ma questo mi carica. Ora pensiamo alla salvezza e poi vedremo nei prossimi anni”.

Joao Nazionale
“La Nazionale è un po’ di tutti e per me a Mancini serve Joao Pedro. Parliamo di un centravanti moderno, con tanti giocatori tecnici si esalta. Sul rigore non ho guardato perché ultimamente siamo un po’ sfortunati, penso che avremmo meritato tre-quattro punti in più. Fino a quando allenerò? Fino a quando avrò stimoli. Se farò il ct? Non escludo nulla”.

dall’inviato Roberto Pinna

 

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti