Pavoletti in allenamento con il Cagliari

Cagliari: Pavoletti, inizia la riabilitazione in Austria

Dopo il lungo intervento, il secondo in sei mesi, al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro è iniziata la nuova fase di riabilitazione per Leonardo Pavoletti. Il giocatore del Cagliari conferma il percorso di riavvicinamento al campo già intrapreso a settembre 2019.

 

Le fasi di riabilitazione

L’obiettivo di Pavoletti è quello di tornare in forma per il via della prossima stagione, anche se l’ultima fase della riabilitazione influenzerà, gioco forza, anche il ritiro estivo della punta livornese. Lo stop previsto dopo questa seconda ricostruzione del legamento crociato anteriore è di 6 mesi. I primi passi Pavoletti li svolgerà nella clinica specializzata Huber und Mair sempre a Innsbruck in Austria, dove è stato operatore dal professor Christian Fink. Da capire se dopo questa prima fase di riabilitazione, che durerà tre-quattro settimane, fuori dall’Italia il percorso di rientro del Pavo preveda anche  il lavoro a Milano nel centro specializzato Isokinetic o meno. Tra novembre e dicembre Pavoletti fece qui la riabilitazione post primo intervento tra esercizi con la palla, per la forza e in acqua. Nella conferenza stampa con Cigarini dove ha spiegato i motivi del nuovo infortunio pero l’attaccante del Cagliari parlò di qualcosa di diverso da fare rispetto al passato nel percorso che lo dovrà riportare a giocare in Serie A. Per ora però le fasi di intervento e riabilitazione sono state le stesse. In alternativa dopo la fase in Austria Pavoletti potrebbe completare la riabilitazione in Sardegna per poi essere riaggregato ai rossoblù in vista del ritiro estivo.

 

avatar
500