Cagliari-Pogon, Simeone evita la figuraccia

Un brutto Cagliari fatica per più di un tempo nell’amichevole contro il Pogon alla Sardegna Arena, va sotto e viene salvato dalla figuraccia da un brillante Cholito che entra e fa tripletta.

TABELLINO

Cagliari-Pogon 3-1

Reti: 5′ Spiridonovic r. (P), 73′, 83′ e 90′ Simeone (C)

Cagliari: Rafael (62′ Aresti), Pinna, Ceppitelli (62′ Faragò), Deiola, Aly (46′ Rog), Nainggolan, Oliva, Castro (72′ Ladinetti), Birsa (69′ Simeone), Cerri, Ragatzu. Allenatore: Rolando Maran.

Pogon: Stipica (46′ Bursztyn), Lasicki (85′ Starzycki), Triantafyllopolous (46′ Zurawski), Zech (46′ Bartkowski), Stec (46’Dabrowski), Kowalczyk (46′ Guarrotxena), Podstawski (46′ Kozulj), Hostikka (46′ Buksa) Matynia (71′ Smolinski), Spiridonovic (46′ Benyamina), Manias (46′ Fraczczak). Allenatore: Kosta Runjaic

Arbitro: Antonio Giua di Olbia
Assistenti: Gianluca Sechi di Sassari e Andrea Tardino di Milano.
Ammoniti: 77′ Buksa

Cagliari-Pogon in una serata che profuma ancora di fine estate, anche se siamo a ottobre, sa tanto di preliminare di Europa League. Competizione che per mercato e attuale classifica i tifosi rossoblù hanno iniziato a cullare come sogno per la stagione del centenario. Non siamo però di giovedì e di fatto si tratta dell’amichevole inserita nella trattativa che ha portato il difensore centrale polacco Walukiewicz in Sardegna. Aspetto curioso:lui non c’è vista la convocazione con l’Under 21 del suo Paese.

LA CRONACA – Maran per la sfida ai polacchi del Pogon decide di dare un’opportunità a chi ha giocato meno fin qui in campionato, di fatto gli unici titolari sono Ceppitelli, Nainggolan e Castro. Si rivede Deiola, schierato però al centro della difesa, e sulla fascia dal primo minuto occasione per farsi notare per il terzino fuoriquota della Primavera Aly. Per il Cagliari è poco più che un allenamento a porte aperte e dopo appena 5′ minuti Deiola, non a suo agio da centrale, perde una brutta palla e poi commette fallo da rigore. Spiridonovic, ex Vicenza e Messina, trasforma e fa 1-0. I rossoblù faticano a proporre gioco e si limitano a un paio di tentativi acrobatici di Ragatzu. A fare la partita sono gli ospiti che sprecano anche un paio di palle gol con l’ispirato Spiridonovic. Primo tempo del Cagliari con pochissime sufficienze, forse solo Ragatzu e Ceppitelli. Ancora malumori della Sardegna Arena nei confronti di Cerri.

Nella ripresa Maran si mette a tre in difesa e inserisce Rog. Il Pogon cambia invece nove undicesimi ma la musica cambia di poco. Tra le note positive il ritorno in campo di Faragò dopo il lungo infortunio. Maran dà minuti anche al capitano della Primavera Ladinetti che sostituisce un Castro stremato, e al primo pallone il regista di Sanluri ci prova da fuori senza successo. Il pareggio però arriva perché in attacco entra Simeone e su imbucata di Radja Nainggolan fa 1-1. Con il Cholito l’attacco ritrova il giusto peso e l’ex Fiorentina fa 2-1, in mischia dopo errore sulla linea di Cerri. Nei minuti finali il Cagliari conquista anche un rigore che Simeone trasforma per la tripletta personale.

dagli inviati Roberto Pinna e Matteo Piano

Sponsorizzati