agenzia-garau-centotrentuno
joao pedro-cagliari-spezia-sanna

Cagliari, primi contatti tra Joao Pedro e l’Italia di Mancini

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
eclipse-cagliari

Joao Pedro e la Nazionale italiana, una storia che da giovedì sera sembra essere possibile. Dopo le parole del ds Stefano Capozucca durante la trasmissione “Il Cagliari in diretta” su Radiolina, il triangolo tra Cagliari, Ipatinga e Coverciano è diventato qualcosa di reale. Manca però ancora il tassello finale: la chiara volontà delle parti.

Una volontà che dal mondo azzurro potrebbe rendersi chiara prima della sfida contro il Sassuolo. Secondo L’Unione Sarda, sugli spalti del Mapei Stadium di Reggio Emilia sarà presente un osservatore della Nazionale, senza escludere che questo sarà proprio il Commissario Tecnico Roberto Mancini. Quello contro i neroverdi potrebbe essere così un match importante non solo per le sorti del Cagliari ma anche per il futuro calcistico di Joao Pedro, da sempre in attesa di una chiamata dalla Seleçao che non è però mai arrivata nonostante il rendimento delle ultime stagioni. Se le intenzioni del giocatore non dovessero essere già state chiarite prima del lunch-match di domenica, secondo La Gazzetta dello Sport una chiamata dal Club Italia dovrebbe arrivare ma diversa da quella che già ci sarebbe stata durante il ritiro rossoblù degli ultimi giorni. Perché se il telefono squillerà, dall’altra parte della cornetta ci sarà qualcuno che chiederà a JP di scegliere definitivamente tra azzurro e verdeoro e di poter procedere con le documentazioni a riguardo. Se la risposta del giocatore fosse positiva la prima occasione per vestire la maglia azzurra sarebbe lo stage di gennaio, momento in cui Mancini dovrà capire chi potrebbe tornare utile per raggiungere la qualificazione a Qatar 2022, soprattutto in attacco viste le difficoltà del post-Europeo.

La Redazione

 

Al bar dello sport

6 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti