agenzia-garau-centotrentuno
semplici-cagliari-spano

Cagliari, Semplici: “A Benevento con umiltà, ma per fare risultato positivo”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Vigilia di Benevento-Cagliari, sfida che dirà tanto sulle possibilità di salvezza delle due squadre: il tecnico rossoblù Leonardo Semplici ha presentato così la gara in conferenza stampa.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Rivivi la diretta testuale della conferenza 

a cura di Roberto Pinna

Termina qui la conferenza, vi rimandiamo agli altri appuntamenti della giornata con il Cagliari qui su Centotrentuno

Ha rivisto la gara d’andata e quali misure ha predisposto anche per un “suo” giocatore come Schiattarella? “Pasquale è un giocatore importante e di qualità, specie in quel ruolo. Con me è cresciuto tanto e si è confermato. Ma il Benevento ha tante qualità. Non vogliamo farci sorprendere su palla inattiva soprattutto”.

Difesa a 3 o difesa a 4? “Valuteremo domani con lo staff per quello che sarà più giusto per la gara. Possiamo anche cambiarlo a gara in corso. Saremo pronti a tutti”.

Come si gestisce il sorpasso sul Benevento recente? “L’errore sarebbe provare a gestire. Non dobbiamo pensare troppo. Andiamo a Benevento con umiltà ma per fare una gara di coraggio per tornare a casa con una vittoria. Il resto non conta. Il futuro è nelle nostre mani”

Quale l’aspetto principale che ha permesso questa svolta recente? “La testa, le qualità le abbiamo sempre avute. Avevamo iniziato bene e poi abbiamo fatto un passo indietro con Spezia e Verona. Lì abbiamo capito che bisognava dare qualcosa in più per raggiungere l’obiettivo. A Napoli ho visto uno spirito nuovo che è quello che può farci salvare”

Rientro di Marin, quanto conta e che errore non fare? “L’errore è quello di perdere, Marin è un giocatore importante e nell’ultimo periodo è cresciuto tanto. Ha fatto un grande passo in avanti e sono soddisfatto. Domani mi aspetto una grande prestazione da lui ma da tutti, perché per loro sarà un’ultima spiaggia e daranno tutto. Ci servirà personalità”.

Passo indietro sul Napoli, siete sembrati carichi anche fisicamente oltre che mentalmente? “Devo dire che i ragazzi stanno bene per essere un finale di campionato, e ora il caldo condizionerà ulteriormente. Nei finali di partita lo stiamo dimostrando. Ma soprattutto a Napoli abbiamo dimostrato di essere uniti, non solo i titolari ma anche chi entra a gara in corso”.

Joao da attaccante o da trequartista? “Tornerà titolare ma vedrete solo domani dove giocherà. Lo vogliamo far rendere al meglio”

Si aspetta una battaglia, che dubbi di formazione ha? “Non ho dubbi, siamo convinti di noi stessi. Questa è una partita difficile ma non abbiamo bisogno di motivazioni extra. Saremo pronti sia nei momenti di lotta che nei momenti dove la tecnica farà la differenza”

Che approccio alla gara si aspetta? Gara assolutamente da vincere… “Noi nell’ultimo periodo abbiamo avuto solo gare da dentro o fuori e anche questa sarà una di quelle sfide. Loro sono molto forti nelle palle inattive e abbiamo cercato di prepararci al meglio da fermo, su queste situazioni. Non credo ci sarà però troppa differenza sull’atteggiamento rispetto al passato”.

Come ha vissuto psicologicamente la settimana e che Benevento si aspetta? “Questa è una partita particolare sia per noi che per loro, fino a poco tempo fa loro sembravano tranquilli ma noi abbiamo fatto una grande rimonta e cercheremo di dimostrare in campo le nostre qualità. Abbiamo preparato la gara al meglio, li rispettiamo ma abbiamo consapevolezza per fare risultato”

Inizia la conferenza del tecnico rossoblù

Le news della settimana rossoblù:

– La nostra intervista a Emiliano Melis (Link)

–  Le parole di Joao Pedro (link) e Simeone (link) ai media stranieri

– L’approfondimento sui precedenti e sui duelli della sfida (link)

– Le parole a Radiolina dell’ex Foggia, ora direttore sportivo degli Stregoni (link)

14.30 – Inizia il collegamento su Teams con il club rossoblù dal centro sportivo di Asseminello, l’arrivo del tecnico toscano è previsto per le 14.45. Dopo la squadra andrà ad Elmas per volare verso Benevento.

14.15Qualche numero sulla sfida di domani in Campania, chiave nella corsa salvezza in Serie A

Nemmeno un pareggio in tre precedenti di Serie A tra Benevento e Cagliari: due successi sardi contro uno
campano, 2-1 nella gara di andata.
– Il Cagliari ha vinto solo quattro delle ultime 18 sfide di Serie A contro squadre neopromosse (7N, 7P), dopo
una serie di ben sette successi consecutivi.
– Nel girone di ritorno il Benevento ha ottenuto nove punti, mentre a questo punto del girone di andata ne
aveva conquistati il doppio (18).
– Il Benevento ha subito almeno quattro gol in quattro partite casalinghe in questa Serie A, nessuna squadra
dei maggiori cinque campionati europei ha fatto peggio.
– Il Cagliari è reduce da tre vittorie e un pareggio, era dal dicembre 2019 che non restava imbattuto per
quattro gare di fila in Serie A (serie arrivata a 13).
– Il Benevento ha segnato 11 gol su sviluppo di corner in questo campionato, più di ogni altra squadra, ed è
l’unica ad aver realizzato più della metà dei propri gol su sviluppo di calcio piazzato (54%: 20/37).

14:00 – Buon pomeriggio amici di Centotrentuno, tra 45′ vi riporteremo le parole in conferenza stampa di Leonardo Semplici in vista di Benevento-Cagliari.

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti