cagliari-calcio-semplici-centotrentuno-spano

Cagliari, Semplici: “Con questi ragazzi posso andare anche in guerra”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Leonardo Semplici ha commentato così la partita vinta dal Cagliari contro il Bologna, la seconda della sua gestione.

Questo ai microfoni di Sky Sport: “L’abbraccio finale? Quando sono arrivato ho trovato un gruppo di ragazzi che aveva delle difficoltà sotto l’aspetto morale e che non riusciva ad esprimersi. Quella di oggi è la conferma del lavoro fatto, un gruppo molto tecnico che ha voglia di tirarsi fuori da questa situazione. Questa è una vittoria voluta e meritata. Dobbiamo proseguire con questo carattere. Abbiamo giocato anche discretamente visti i pochi allenamenti fatti. Abbiamo cercato di non concedere situazioni di gioco al Bologna: nel secondo tempo è uscita un po’ fuori la fatica, ma non abbiamo sofferto poi tanto. In questo momento stanno uscendo fuori gli uomini, è da qui dobbiamo ripartire”

Prosegue in conferenza stampa: “Questa vittoria conta non solo per la difesa del gol ma anche un ottimo primo tempo, i ragazzi mi sono piaciuti molto come approccio. Mi ero raccomandato di non partire come a Crotone. Merito ai ragazzi perché anche nella ripresa abbiamo concesso poco, anzi abbiamo avuto noi le occasioni migliori. Oggi era importante dare continuità e dobbiamo continuare così. Torino? La nostra salvezza dipende solo da noi. Non guardiamo le altre squadre e pensiamo a lavorare. Ho trovato grande disponibilità dai ragazzi. Ho scoperto che sono prima uomini che calciatori. Con queste qualità si può fare l’impresa e vedo margini di miglioramento”.

“Alla squadra ho dato 2-3 principi, specie nella fase di non possesso. So che quando subentri devi entrare in punta di piedi. ancora non abbiamo fatto niente ma due gare senza subire e due gare dove segni sono buoni segnali ma è ancora lunghissima. Però questa è la base giusta. Duncan? Noi non abbiamo un regista classico. Gli ho chiesto sacrificio, si deve calare nel ruolo ma riesce a fare filtro e lo sto sfruttando in quel ruolo”. 

“Non mi aspettavo di partire così forte, merito è esclusivamente dei ragazzi- prosegue ancora Semplici-. Io sono a loro disposizione. Così deve essere. Sono di supporto morale. Rugani? Ha avuto una botta e valuteremo domani. Doppio centravanti? È una mossa che abbiamo studiato per fare salire di più la squadra. E sono contento di chi è entrato oggi. Ci mancano ancora 13 finali e ci servono tutti. Solidità in difesa? Io ai ragazzi ho detto: con voi si può andare in guerra. Davanti avevamo un grande attacco e sono soddisfatto di tutti non solo dei difensori. Due vittorie di fila senza subire gol come nel 2017-18 quando ci fu la salvezza? Mi auguro sia di buon auspicio”. 

 

 

Al bar dello sport

4 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti