agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-semplici-centotrentuno-canu

Cagliari, Semplici: “Non più normalizzatore, ora sono l’incazzatore del gruppo”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Conferenza stampa della vigilia per Leonardo Semplici che ha parlato in vista della partita che vedrà di fronte il suo Cagliari e l’Hellas Verona alla Sardegna Arena.

segui la diretta testuale della conferenza stampa con gli aggiornamenti automatici (senza ricaricare la pagina) 

a cura di Matteo Porcu

TERMINA LA CONFERENZA STAMPA 

Corsa solo sul Torino dopo l’ultima giornata? Pereiro troverà più spazio? Gaston ha tanta qualità, in un 3-5-2 può fare la seconda punta o la mezzala molto offensiva. Oppure in un cambio modulo come a La Spezia. Ha grandi qualità e sa fare gol, lo ritengo molto utile alla causa. La corsa la dobbiamo fare su di noi stessi: mi hanno detto di fare il normalizzatore all’inizio, ma ora devo fare l’incazzatore, scusate il termine. Dobbiamo tirare fuori la cattiveria, sentire la responsabilità di rappresentare non solo una città: sta a me cercare di far sì che i ragazzi scendino in campo con cattiveria e desiderio di rivalsa che fin qui non hanno dimostrato a pieno. Dobbiamo cercare un risultato, che ci permetta anche di affrontare le prossime 9 partite con più serenità”.

Chi vedremo in difesa al posto di Ceppitelli? Non solo Walukiewicz e Calabresi, ma anche Carboni e Klavan: ho tante alternative, sono abbastanza sereno.

Ancora sull’importanza della partita. Non è l’ultima spiaggia, ma diminuendo sempre più le partite queste diventano più rilevanti. Dobbiamo dimostrare di avere rabbia in campo, se vogliamo rientrare nella corsa salvezza dobbiamo tirarla fuori. Domani sarà una battaglia e dobbiamo farci trovare pronti e ripartiamo dalle ultime buone prestazioni.

Qual è il vostro umore? Dopo La Spezia era negativo, c’era tanta rabbia: questa ci deve però rimanere dentro per fare bene e avere la carica per cercare un risultato andando contro le difficoltà di domani. In questo momento per un motivo o per un altro abbiamo fatto fatica in determinate circostanze e sta noi riprendere la via verso l’obiettivo. I ragazzi sono convinti e consapevoli, ovviamente le partite diminuiscono e sono tutte finali. Ce la possiamo fare.

Sosta opportunità anche per recuperare fisicamente alcuni elementi? Anche l’aspetto fisico è importantissimo, specialmente nel finale di stagione. Abbiamo cercato di portare i principi di lavoro e i ragazzi si sono messi a disposizione, consapevoli che siamo in una situazione difficile. Domani troveremo una squadra che è brava nell’intensità e metteremo in campo qualcosa di diverso. Mi aspetto una partita determinata, ci siamo preparati anche se c’è sempre di mezzo un avversario forte.

Come avete lavorato sull’attacco in questa pausa? Sicuramente c’è da lavorare anche su quell’aspetto, ma abbiamo lavorato su tutto il contesto di squadra. A La Spezia abbiamo creato, ma è chiaro che se hai occasioni del genere devi approfittarne. Abbiamo ricercato equilibrio nello svolgimento della partita, credo che dovremo migliorare sulla cattiveria sportiva, non solo sotto porta. I ragazzi stanno mettendo tutto, ma negli episodi bisogna avere voglia e concentrazione”.

Quanto poco si fida della squadra di Juric? Incognita covid in nazionale, preoccupazione per Cragno? Per Alessio tutto sotto controllo, il tampone è negativo e stiamo prendendo le giuste precauzioni. Dovrebbe essere tra i convocati. L’Hellas lavora da anni con lo stesso allenatore, hanno una mentalità importante e mettono sempre in difficoltà gli avversari: noi indipendentemente cercheremo di portare a casa un risultato positivo, dovremo essere agguerriti e vogliosi di dimostrare quello che fino a oggi non siamo riusciti a fare”.

Pochi i nazionali chiamati dalle proprie selezioni, quanto ha sfruttato la pausa? Sono stati 10 giorni importanti dove abbiamo cercato di andare a migliorare quei 3 o 4 principi che avevo trasferito al mio arrivo per fare partite con un piglio ancora migliore. Vorrei una mentalità e un’idea precisa di gioco e vorrei vederle già domani contro una squadra che sta facendo un grande campionato.

Quali sono le condizioni di Ceppitelli e chi potrebbe sostituirlo? Come sta Marin? Luca non sarà della partita per un problema al polpaccio e non sarà tra i convocati. Razvan è tornato ieri sera, non è nelle migliori condizioni ma lo porteremo con noi: stabiliremo poi se giocherà dall’inizio o a gara in corso.

INIZIA LA CONFERENZA STAMPA

14:00 – Qualche minuto di ritardo per Leonardo Semplici che ha concluso poco fa la rifinitura con la squadra

13:52 – Tra poco meno di 10′ l’arrivo in sala stampa di Leonardo Semplici, tecnico del Cagliari.

13:28 – Conferenza stampa ancora a distanza per i media che incontreranno virtualmente il tecnico rossoblù: ha invece parlato ieri Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona. 

13:15 – Buongiorno amici di Centotrentuno, tra 45′ il via alla conferenza stampa di Leonardo Semplici che parlerà in vista della partita con il Verona dalla sala stampa di Asseminello.

 

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti