agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-semplici-centotrentuno-spano

Cagliari, Semplici: “Siamo delusi, ma crediamo ancora alla salvezza”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Delusione e rabbia per Leonardo Semplici anche nelle sue parole nella sala stampa dello stadio Alberto Picco dopo la sconfitta del Cagliari con lo Spezia di Vincenzo Italiano.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

clicca qui per le parole del tecnico a Sky

“Torniamo a casa arrabbiati dopo una buona prestazione. Nel primo tempo avevamo messo le basi per poterla anche vincere e nella ripresa il loro portiere ha fatto delle grandissime parate. Purtroppo abbiamo fatto alcuni errori tecnici che ci sono costati il gol. Ma non dimentichiamo che sia con Pereiro che con Simeone potevamo rimetterla in piedi. Ma ci sta mancando un pizzico di fortuna. Abbiamo reagito nel finale e sull’ultima occasione per centimetri, con il fuorigioco di Simeone, non abbiamo trovato la rete. Mi dispiace perché questa era una partita da non perdere, uno scontro diretto importante. Continuiamo a credere però nell’impresa e lavoriamo al meglio in questa sosta. Avrò per la prima volta tempo di lavorare con la squadra. Dipendiamo sempre da noi per il futuro, non dimentichiamolo. Importante sarà non ripetere alcuni errori che ultimamente ci stanno capitando con frequenza maggiore”.

Discontinui –Non abbiamo saputo dare continuità all’ottimo approccio alla gara, anche se poi anche la ripresa non l’abbiamo iniziata male. Dopo il loro gol ho visto una buona reazione, e questo per me è un ottimo segno. Poi chiaro, in queste sfide gli episodi li paghi perché ti innervosisci e infatti abbiamo preso anche il secondo gol, un po’ fortunoso da parte loro. Ma dobbiamo essere più bravi. Viviamo un momento particolare siamo delusi e arrabbiati ma siamo convinti di potercela comunque fare”.

Attacco“L’errore di Simeone? Ha avuto un rimpallo sbagliato su una zolla. Ma inutile stare a guardare queste cose. Conta che ora abbiamo un’anima ma purtroppo questa volta torniamo a casa con zero punti. Ripartiamo dalle prestazioni per arrivare alla salvezza”.

Rabbia –Sono arrabbiato per il risultato perché certi errori si potevano evitare ma solo chi ha giocato a pallone sa che certi episodi capitano. Io non mi faccio abbattere da questi aspetti. Non so quanto pesa questa sconfitta per il futuro. Non dovevamo perderla ma ora ci rimbocchiamo le maniche e ripartiremo con maggiore convinzione. Dobbiamo migliorare in fase di transizione avversaria, ci sta succedendo troppe volte. Possiamo e dobbiamo anche fare qualche fallo in più. Voglio più attenzione sulle preventive. Anche se fino al loro gol avevamo rischiato poco. La sosta ora dopo una sconfitta è peggio? Non guardiamo all’aspetto psicologico. Le partite ci sono per fare la nostra impresa”.

La Redazione

 
4 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti