agenzia-garau-centotrentuno
dalbert-strootman-conferenza

Cagliari, Strootman: “C’è ancora tanto da migliorare, impressionato da Marin”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Giornata di conferenza stampa ad Asseminello per Kevin Strootman, uno dei nuovi acquisti del Cagliari parso subito centrale nel progetto di gioco di Leonardo Semplici. Strootman che si è presentato per la prima volta ai giornalisti dopo le parole rilasciate ai canali ufficiali social dei rossoblù durante il ritiro in Trentino.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Rivivi la diretta della conferenza stampa con gli aggiornamenti automatici (senza ricaricare la pagina)

a cura di Roberto Pinna

Finisce qui la conferenza stampa

Il suo è stato anche un acquisto di personalità… “Nessuno vuole mai perdere, io ho 31 anni anche se sembra difficile da dire e voglio portare il mio carattere e la mia esperienza qui. Ho parlato di qualità del Cagliari perché guardando la squadra era impossibile l’anno scorso retrocedere. Con questa qualità dobbiamo fare meglio e per riuscirci serve una giusta mentalità e io voglio portare proprio questo. Aiutando anche i giovani”.

Come pensa l’avrebbe chiamata Mourinho alla Roma? “Non lo so. Dopo l’infortunio molti hanno detto la lavatrice rotta. Ma vedremo, chiedete a Mou se mi conosce”.

Semplici ha detto che lei e Marin siete i due registi del Cagliari. Che responsabilità sente per la stagione? “Io sento sempre responsabilità quando gioco, voglio sempre dare una mano. L’anno scorso giocavo un po’ più alto al Genoa e quindi devo trovare le giocate e le posizione giuste. Quindi vi sembro centrale ma ancora devo trovare la mia dimensione. Contro il Vicenza è andata bene con Marin ma dobbiamo migliorare, e con tutto il rispetto il Vicenza è una squadra di B noi giochiamo e vogliamo continuare a giocare in Serie A. Vedremo cosa dice il campo, posso migliorare ancora in questa nuova posizione”

Pronti via ed è sembrato subito centrale in questo Cagliari? “No ancora no, i ragazzi mi stanno aiutando. Io non sono un calciatore da 10 gol o da 15 assist. Io faccio bene quando la squadra gira bene. Semplici è uno come Ballardini, poche parole ma buone e questo mi piace. Però credo di dover migliorare ancora per essere centrale in questa squadra, devo capire ancora i miei compagni. Voglio far vedere il mio gioco e sicuramente fisicamente sono ancora indietro”.

Cosa manca ancora a questo Cagliari? “Mancano ancora tante cose. Anche l’allenatore ha avuto poco tempo l’anno scorso. Il mister ora sta provando a dare la sua idea alla squadra. Ora sta avendo 5-6 settimane per costruire tutto. Fisicamente ancora dobbiamo crescere, anche nel gioco con e senza palla. Però è chiaro quello che Semplici vuole da noi, e noi dobbiamo fare solo quello che lui ci chiede. Abbiamo ancora 20 giorni per farci trovare pronti e poi dovremo solo continuare a crescere”.

Un centrocampo di qualità. Lei può giocare anche trequartista? “In una squadra di Serie A c’è sempre qualità, è normale. Abbiamo tanti centrocampisti forti e tutti possono giocare titolari. Vedremo, cercheremo di fare il meglio possibile. Poi le posizioni le deciderà il mister”.

Quanto ha influito Nainggolan nella scelta del Cagliari? “Già l’anno scorso provò a convincermi. Ma ora io sono qui e lui è ancora un giocatore dell’Inter. Chiaro che vorremmo un giocatore di qualità come lui in rosa, ma di più non posso dire”.

Chi la ha impressionata di più in questi giorni? “Sono tutti giocatori di qualità. Marin è molto forte e vedo bene Rog dopo l’infortunio. Spero sia pronto per la prima in campionato. Poi Joao Pedro ma lui è il capitano e lo conoscevo già bene”.

Strootman, perché proprio Cagliari? “In vacanza ho parlato con il presidente e mi ha convinto con il suo progetto. Io volevo andare via da Marsiglia, lì le cose per me non andavano bene. Al presidente Giulini ho detto che Genoa stava un passo avanti ma da lì non è arrivata una proposta, stavo bene e alla fine è arrivato il Cagliari che mi ha convinto. Mi sto trovando molto bene con i compagni e mi sento bene in Sardegna”

I due giocatori vengono introdotti da Mario Passetti: “Ci tenevamo come società a dare il benvenuto a Strootman e Dalbert. Ci faceva piacere come club esprimere un messaggio di solidarietà a tutta la popolazione sarda, e in maniera particolare alle persone colpite dagli incendi degli scorsi giorni. Proveremo anche noi a dare il nostro supporto“.

Inizia la conferenza stampa

12.00 – L’allenamento del mattino si è concluso con un leggero ritardo in casa rossoblù, l’inizio della conferenza slitta alle 12.30.

11.50 – Entrambi protagonisti nel ritiro rossoblù in Val di Pejo. Strootman ha già preso le chiavi del centrocampo di Leonardo Semplici in vista della prossima stagione di Serie A. Dalbert invece, anche se arrivato all’ultimo in Trentino, si è reso attore principale dell’amichevole vinta per 3-0 dai suoi contro il Vicenza (sabato 24 luglio al Romeo Menti) con una rete.

11:45 – Buongiorno amici di Centotrentuno, tra 30′ vi racconteremo le parole di Kevin Strootman e Dalbert, nuovi acquisti della sessione estiva di calciomercato del Cagliari.

 

Al bar dello sport

2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti