agenzia-garau-centotrentuno
strootman-cagliari-venezia

Cagliari, Strootman: “Non mi aspettavo un inizio così difficile”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Lunga intervista durante la sosta per le nazionali concessa da Kevin Strootman al Corriere dello Sport: vi proponiamo un estratto delle sue parole.

Inizio difficile
“Niente drammi, siamo pronti  a ripartire: Non mi aspettavo una partenza così complicata, sappiamo che non dovevamo essere qui e ora dobbiamo solo parlare meno e lavorare di più. Poi vediamo a gennaio in quale posizione sarà il Cagliari. Non possiamo essere ultimi con questa rosa: serve una vittoria perché se non vinci non ritrovi la fiducia. Devono arrivare i tre punti, magari anche con una partita sporca, solo coì può iniziare il campionato. Non stiamo facendo bene e ne siamo consapevoli”. 

Su Mazzarri
“La sosta ci ha aiutato, ma dispiace non avere i nazionali. Il mister ci sta dando tanta fiducia e ha cercato di fare entrare in testa le sue idee. Noi dobbiamo crescere come squadra e singoli. Differenze con Semplici? Allenatori diversi, Semplici lascia maggiormente liberi i giocatori in campo, Mazzarri è molto attento agli aspetti tattici, da ognuno di noi vuole determinati movimenti”. 

I tifosi
“Dispiace non aver regalato loro una vittoria, sono sempre vicini alla squadra. Qui in ogni parte dell’Isola sono tifosi rossoblù, praticamente è come giocare in una Nazionale”.

Le condizioni della “lavatrice” e Nainggolan
“So che devo dare di più, ho avuto qualche problema a una coscia ma ora sto bene e sto lavorando forte. Sono stato accolto benissimo da tutti al mio arrivo, ma mi dispiace tanto non giocare con Rog. Non dico che la squadra sia stata costruita intorno a lui , ma sicuramente era molto importante per il progetto. Spero torni presto. Nainggolan? Mi avrebbe fatto piacere averlo qui a Cagliari, è stato lui a chiamarmi per farmi venire qui (ride ndr). Grandissimo giocatore, ha fatto la sua scelta e sta facendo bene. Credo sia uno dei calciatori più forti con cui abbia giocato”. 

La Redazione

 

Al bar dello sport

2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti