agenzia-garau-centotrentuno
mazzarri-cagliari

Cagliari-Torino, Mazzarri: “Contro i granata servono concentrazione e voglia”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Conferenza stampa domenicale per Walter Mazzarri che ha presentato nella sala stampa del Centro Sportivo di Asseminello la gara tra il Cagliari e Torino che chiude il 16° turno della Serie A.

segui la diretta testuale della conferenza stampa con gli aggiornamenti automatici (senza ricaricare la pagina)

a cura di Matteo Porcu

TERMINA LA CONFERENZA STAMPA 

Dalbert mezzala, esperimento o necessità contro il Verona? Può giocare lì e potrebbe diventare anche il suo ruolo. Lo feci già giocare mezzala con la Sampdoria, fu l’artefice del primo gol e poi si fece male. Può gicoare mezzala ed esterno, l’importante è che stia bene”

Il Cagliari visto a Verona sarà quello tipo con Cragno e Marin come innesti? Quell’atteggiamento spero di farlo anche nel futuro con i giocatori attualmente in rosa”

Che partita sarà con il Torino? Non possiamo permetterci di non pensare che non siano delle finali fino alla fine del campionato. Bisogna affrontarle come tali, sperando anche nell’aiuto del nostro pubblico.

Che linea difensiva userà? A voi giornalisti direi tutto, ma Juric non ha bisogno di sapere altre cose prima della partita. Al di là della linea a tre o a quattro, ci si può adattare in fase difensiva. Ceppitelli e Caceres si sono allenati con continuità e, insieme a Carboni, sono quelli con la forma migliore. I reparti conoscono alcune situazioni che prima non conoscevano perché prima magari erano abituati a un altro modo”.

Ci sono stati degli allenamenti specifici in attacco dopo l’assenza di gol a Verona? Con la Salernitana abbiamo sofferto contro una squadra chiusa, ma alla fine i gol è arrivato e ci sono sempre stati anche nelle altre gare. Anche a Verona nel suo campo ha vinto con tanti gol, ma non abbiamo preso gol e abbiamo avuto occasioni per segnare, ma ci è mancata la zampata vincente. Ora bisogna invertire il trend, cercare un po’ di fortuna e dimostrarci solidi: i gol, a parte Verona, sono sempre arrivati”.

Ultime tre partite da squadra di Mazzarri, cosa manca ancora per renderla sempre più sua? Ho potuto fare allenamenti in più e la squadra ha avuto modo di assimilare alcune cose. Dobbiamo ancora migliorare in difesa, abbiamo concesso delle palle gol a Verona che potevano essere migliorate. Dobbiamo migliorare la solidità difensiva, anche se a Verona non abbiamo subito gol per la prima volta e spero si continui così”.

Gaston Pereiro può tornare utile? Purtroppo non è facile nella nostra situazione di classifica impietosa sperimentare qualcosa di diverso. Si sono inseriti giocatori nuovi ,come contro la Roma, Bellanova. Mi dispiace non avergli date molte possibilità, ma l’ho visto molto bene e lo tengo in considerazione”.

Il ritiro è un’idea dei giocatori? Sono stati bravi, io e il direttore lo stavamo valutando ma i ragazzi mi hanno anticipato. Non è facile che la scelta parte dai giocatori, sono stato molto contento di questo. Mi auguro di trovare i ragazzi concentrati e vogliosi di portare a nostro favore anche gli episodi contro una squadra forte come il Torino”.

Bremer una bestia nera del Cagliari? Come mettere in difficoltà il Torino? Bremer l’ho fatto debuttare io, è cresciuto tanto ma noi dobbiamo pensare a noi stessi. Dobbiamo impedire di giocare come vorrebbero loro, creare palle gol come a Verona ed essere più fortunati. Potevamo avere 4-5 punti in più per quello che abbiamo espresso sul campo”.

Mazzarri sfida il suo passato, come la vive? Per la situazione in cui siamo, sono concentrato sulla nostra. Voglio però ricordare le belle cose, i cori dei tifosi, la stagione dei 63 punti in campionato. Mi ha dato molto questa esperienza, ma ora sono qua e i miei pensieri sono rivolti al Cagliari e aiutarlo a salvarsi”.

INIZIA LA CONFERENZA STAMPA

18:03 – Ancora qualche minuto di attesa: Cagliari che ha terminato da poco il suo allenamento della vigilia del match contro il Torino.

17:58 – Conferenza stampa che dovrebbe comunque iniziare nei tempi previsti, a breve l’arrivo di Walter Mazzarri.

CONSUETO RECAP DALL’INFERMERIA PRIMA DELLA CONFERENZA STAMPA:  Strootman non si è allenato per un affaticamento muscolare alla coscia sinistra, personalizzato per Ladinetti che ha iniziato il suo percorso di riatletizzazione. Assenti ovviamente anche i lungodegenti Rog e Walukiewicz.

17:50 – Qualche problema tecnico sul collegamento con la sala stampa di Asseminello: la diretta slitterà di qualche minuto.

17:44 – Cagliari in ritiro dalla giornata di ieri per preparare questa importante gara: una vittoria consentirebbe ai rossoblù di agganciare a quota 12 lo Spezia che ha pareggiato in casa con il Sassuolo.

17:30 – A mezz’ora dall’inizio della conferenza stampa di Walter Mazzarri (grande ex della gara) andiamo a consultare i dati OPTA per il match della Unipol Domus

● Il Torino ha vinto solo una delle ultime sei partite di Serie A contro il Cagliari (3N, 2P), successo tuttavia arrivato nella sfida più recente: 1-0 firmato con un colpo di testa da Bremer nello scorso febbraio.
● Dal 2014 in avanti il Cagliari ha ottenuto due successi contro il Torino in Serie A (entrambi nel 2020) – completano il parziale quattro pareggi e sette sconfitte.
● Il Torino ha vinto otto trasferte di Serie A contro il Cagliari, su 28 complessive: tuttavia quattro di questi successi sono arrivati nelle sei gare esterne più recenti (1N, 1P).
● Il Cagliari arriva da tre pareggi consecutivi in Serie A: i sardi non registrano una serie più lunga di segni X consecutivi dal dicembre 2018, sotto la guida di Rolando Maran.
● Dall’inizio dello scorso maggio, il Cagliari ha vinto soltanto una delle 10 partite giocate in casa in Serie A (3-1 v Sampdoria a ottobre) – completano il quadro quattro pareggi e cinque sconfitte.
● Il Torino non segna fuori casa in Serie A da quattro partite (394 minuti a secco dalla rete di Brekalo contro il Venezia a settembre) – i granata non infilano almeno cinque trasferte di fila senza reti in un singolo massimo campionato dal 1986/87.
● Il Torino è la squadra che ha segnato meno gol fuori casa in questa Serie A: tre, il peggior bottino per i granata nelle prime sette trasferte stagionali dal 1995/96 – nei maggiori cinque campionati europei solamente il Getafe (due) ne conta meno.
● Leonardo Pavoletti ha esordito in Serie A contro il Torino, nell’agosto 2013 con la maglia del Sassuolo – delle cinque occasioni in cui l’attaccante del Cagliari ha sia segnato che fornito assist in una singola partita di Serie A, due sono proprio contro i granata (maggio e ottobre 2015).
● Sei degli otto gol in questa Serie A di João Pedro sono arrivati in partite interne, solo uno in meno in casa rispetto allo scorso campionato – inoltre il capitano del Cagliari ha già servito tre assist finora, a una sola lunghezza di distanza dal suo record in una singola edizione della massima serie (quattro nel 2019/20).
● Bremer è il difensore centrale che ha realizzato più gol in Serie A nel 2021 (sei) – il classe ’97 ha trovato il gol in entrambe le sfide giocate contro il Cagliari in Serie A, ambedue disputate in Sardegna.

17:27 – Sono arrivate invece nella mattinata le parole di Ivan Juric in vista della partita della Unipol Domus. 

17:15: Buonasera amici di Centotrentuno: tra 45′ vi proporremo le parole di Walter Mazzarri in vista di Cagliari-Torino.

Al bar dello sport

4 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti