agenzia-garau-centotrentuno

Cagliari, Truzzu: “Campionati italiani di scherma occasione importante per la città”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Questa mattina, al Palazzo Civico di Cagliari, sono stati presentati i Campionati Italiani di Scherma under 23 che si terranno nel capoluogo dal 25 al 28 novembre. La manifestazione segna il ritorno definitivo alle manifestazioni della Federazione Italiana Scheram dopo la pandemia. Sarà il PalaPirastu ad essere il teatro delle sfide tra i giovani schermitori che si contenderanno i titoli nazionali in palio.

Ad aprire l’incontro è stato il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu: “È una manifestazione che darà lustro alla città, porterà una quantità di atleti importante che in questa lunga settimana affolleranno le strade e le attività cittadine. Per noi è una occasione importante ospitare il Campionato Nazionale, sappiamo che il vincitore sarà inserito nella squadra Nazionale, speriamo di poter essere di buon auspicio“. La città sarda non è stata scelta casualmente, come confermato dal presidente della FIS Paolo Azzi che ha confermato come si tratti di “Una ulteriore dimostrazione di vitalità della scherma sarda, che in questi anni ha dato segnali importanti di crescita, non solo sul piano organizzativo ma anche su quello tecnico e della partecipazione.” Il presidente della FIS ha poi affermato come “la categoria degli under 23 è figlia di questa federazione, l’abbiamo caldeggiata ormai diversi anni fa e imposta a livello europeo, ormai la possiamo considerare una realtà consolidata a livello internazionale”. L’evento, ha poi proseguito Azzi, sarà accompagnato dalla presentazione del progetto Nastro Rosa per la riabilitazione di donne che hanno subito un intervento di mastectomia, e che vedrà l’intervento di Rossana Pasquino, campionessa paralimpica reduce dai Giochi di Tokyo che mercoledì 24 presenterà il Weekend Paralimpico del Pattinodromo Comunale.

Alla presentazione è intervenuto anche il presidente del CONI Bruno Perra, soddisfatto per l’arrivo della manifestazione in Sardegna: “Questo è un evento di grande spessore, non posso che ringraziare la Federazione e il Comitato Regionale, che sono riusciti a portare un campionato italiano importante, a cui partecipano i ragazzi e le ragazze che probabilmente andranno alle Olimpiadi di Parigi 2024. Ringrazio anche il Comune di Cagliari che è molto vicino al movimento sportivo, in
questa città c’è grande sensibilità che nasce da una cultura sportiva che c’è sempre stata ma sta crescendo ulteriormente. Tra gli 800 ragazzi, 40 sardi, significa che il movimento sardo è in evoluzione, in crescita, sta cambiando ritmo, grazie al lavoro fatto dal comitato, dallo staff del presidente e a tutti gli appassionati di scherma“. L’evento sarà un primo step utile a riavvicinare il pubblico, che potrà assistere alla fase finale, ma anche alla candidatura della città ai Mondiali cadetti e giovani di scherma del 2023, anticipata dall’assessore allo Sport del Comune, Andrea Floris.

La Redazione

TAG:  Scherma
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti