agenzia-garau-centotrentuno
oppo-ruta-rowing-canottaggio

Canottaggio, Oppo-Ruta pronti per la tappa di Coppa del Mondo di Sabaudia

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Siamo ormai arrivati alle battute finali prima del grande evento mondiale, le Olimpiadi di Tokyo 2021; da domani, venerdì 4, a domenica 6 giugno 2021 il campione oristanese
Stefano Oppo, in coppia con Pietro Ruta, sarà impegnato nell’ultimo appuntamento prima dei Giochi a cinque cerchi: la terza e ultima tappa di Coppa del Mondo, che si disputerà a Sabaudia sul Lago di Paola.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

L’evento conclude la serie di tappe di Coppa del mondo per l’anno 2021. Oltre 300 atleti di 24 nazioni sono iscritti in gara e il numero maggiore è costituito dagli atleti di casa, con almeno un’imbarcazione per specialità. La competizione non soltanto rappresenta l’ultimo banco di prova per testare la preparazione degli equipaggi in vista degli imminenti Giochi ma è anche un primo test valutativo che guarda a Parigi 2024.

Il bacino. Il Lago di Paola torna così a distanza di 43 anni dall’ultimo evento internazionale ad ospitare una tappa di Coppa del Mondo. In verità il bacino avrebbe dovuto ospitare l’evento già lo scorso anno, annullato tuttavia insieme alle altre regate internazionali a causa del Covid-19; dopo i grandi lavori fatti sul campo, lo scorso giugno 2020, la FISA ha deciso di riassegnare per il 2021 Sabaudia come luogo della manifestazione. Il Lago non è sconosciuto agli atleti di casa; durante tutto l’anno infatti la Nazionale italiana Canottaggio si appoggia al bacino per svolgere gli allenamenti e la preparazione, anche grazie alle ottime condizioni del lago, che ricordiamo essere artificiale e in parte salato, per via della vicinanza estrema con il mare.

I numeri. Per la prima volta in quattro anni, nell’unica specialità olimpica “leggera”, il Doppio pesi leggeri maschile, sarà una gara a 4; nella specialità di Stefano Oppo infatti sono iscritti solo Italia, Norvegia1, Norvegia 2 e Algeria. Si disputerà quindi venerdì 4 giugno la gara per l’assegnazione delle acque mentre domenica 6 giugno la finalissima per l’assegnazione del podio. Sarà come sempre un gara importante anche e soprattutto per testare ulteriormente la preparazione della Norvegia1 di Brun e Strandli, che non più tardi di due settimane fa alla Coppa del mondo di Lucerna, in una gara tiratissima, si è aggiudicata il secondo posto, dietro all’Irlanda e davanti a Germania e Italia. I norvegesi sono indubbiamente avversari di grandissimo spessore da guardare con un occhio di riguardo proprio in vista delle Olimpiadi; a Rio 2016 infatti hanno conquistato la medaglia di bronzo e in questi quattro anni di preparazione hanno dato del filo da torcere a tutti gli equipaggi. Le regate inizieranno venerdì 4 giugno con le batterie e si concluderanno domenica 6 giugno con le finali A e B.

La Redazione | Fonte: Comunicato Stampa

TAG:  Altri Sport
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti