agenzia-garau-centotrentuno

La Dinamo ritrova il sorriso, schiantata Cantù

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Convincente e perentoria vittoria della Dinamo Sassari al PalaDesio.

Il quintetto di Pozzecco ha avuto vita facile contro l‘Acqua San Bernardo Cantù che ha tenuto botta per due quarti di gara: cancellate quindi le sconfitte con Trieste e Ankara per il Banco di Sardegna che vola a quota 8 punti in campionato insieme a Fortitudo, Reggio Emilia e Brindisi.

La cronaca: Avvio di gara equilibrato con Wilson e Pecchia protagonisti tra i padroni di casa, mentre tra gli ospiti arrivano buone risposte dal tiro dalla distanza dopo le recenti scarse percentuali. È Evans a provare a dare il primo strappo alla gara con 5 punti consecutivi, contemporaneamente Burnell si aggrava di falli con tre infrazioni commesse in poco più di 7 minuti: anche Jerrells sembra poter dare una svolta a un periodo non esaltante infilando un parzialino di 5-0 e il primo quarto si chiude sul 15-24. Alla ripresa dei giochi La Torre e Wilson infilano due triple che costringono al timeout Pozzecco: Cantù ritrova fiducia, ma è un provvidenziale Gentile a ricacciare indietro gli avversari dando il la a una nuova spallata Dinamo. Bilan diventa un fattore nel pitturato e il Banco trova il massimo vantaggio (+14) sull’affondata a due mani di Bilan in contropiede.

Al rientro dagli spogliatoi è ancora il centro croato a fare la voce grossa ben spalleggiato da Spissu che lo serve con continuità per il gioco in area. Sassari inserisce il pilota automatico con gli uomini di Pancotto che escono col passare dei minuti dalla partita e il lay up di Spissu porta addirittura a 21 i punti di distanza, vantaggio che viene mantenuto anche al termine del terzo quarto di gara. Gli ultimi 10′ servono solo a ritoccare qualche statistica individuale e rendere un poco meno amara la sconfitta canturina.

Matteo Porcu

Acqua San Bernardo Cantù- Dinamo Banco di Sardegna Sassari 70-87 (15-24, 19-21, 13-23, 23-19)

Cantù: Collins, Rodriguez 9, Hayes 7, Pecchia 16, La Torre 13, Simioni, Baparapé, Burnell 3, Wilson 15, Procida, Young 3, Clark 4. Coach: Cesare Pancotto

Sassari: Bilan 20, Evans 16, Pierre 10, Vitali 10, Spissu 12, Jerrells 7, McLean 4, Gentile 8, Bucarelli, Magro, Devecchi. Coach: Gianmarco Pozzecco