Canzi: “Fiero di questi ragazzi. Futuro? Olbia prima scelta”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Al termine della partita che decreta la fine del sogno chiamato playoff per l’Olbia parla il tecnico dei bianchi Max Canzi.

“Abbiamo affrontato un’ottima squadra che voleva vincere, non ci sono riusciti ma la differenza la fanno quei due punti in più in classifica, ma non sono arrabbiato, come potrei esserlo con dei ragazzi che hanno perso una partita in 28 giorni intensissimi e che hanno finito oggi quasi strisciando sui gomiti dalla stanchezza?”.

“Sapevamo che dovevamo vincere e quindi abbiamo scoperto un po’ il fianco perché un pari non ci sarebbe bastato. Alla fine abbiamo preso un solo gol su transizione, in cui non eravamo schierati, ma alla fine dopo una stagione simile non me la sento neanche di ridurre tutto ai gol subiti. Posso solo dire che dopo la Carrarese ho pregato i ragazzi di una cosa: finire la stagione senza avere rimpianti. Bene, dopo oggi possono guardarsi allo specchio e dirsi che hanno fatto tutto il possibile per provare a raggiungere i playoff, mi basta questo. Oggi qualcuno ha giocato rischiando di peggiorare un infortunio (Giandonato e Lella, nda) e chi è entrato e poi uscito con un ginocchio gonfio così (Ladinetti, nda), sono fiero di questi ragazzi”.

L’anno prossimo? “Posso solo dire che Olbia è la mia prima scelta, sono in Sardegna da 6 stagioni, non ne ricordo una sola negativa, mi sento amato e apprezzato anche qui a Olbia. Posso solo esprimere tutta la mia riconoscenza per la società che mi ha supportato nei momenti difficili e mi ha dato forza nel periodo peggiore che io ho potuto trasformare in serenità per la squadra e questo ci ha permesso di arrivare qui, poi il futuro non lo conosco”.

Roberta Marongiu

TAG:  Olbia Serie C
 

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti