Caso Ragatzu, c’è la convocazione dal GUP

È stata fissata a fine aprile l’udienza preliminare davanti al GUP di Tempio per il giocatore del Cagliari Daniele Ragatzu.

L’attaccante è accusato di stalking nei confronti della sua ex compagna per alcuni episodi avvenuti quando vestiva la maglia dell’Olbia. Durante l’udienza preliminare prevista a fine aprile si verificherà se il materiale probatorio raccolto dal PM Ilaria Corbelli è idoneo a sostenere l’accusa nel dibattimento vero e proprio; lo scenario più probabile è quello del rinvio a giudizio da parte del GUP che darà poi così il via alla fase dibattimentale. Le accuse sono di maltrattamenti che sarebbero consistiti solo in presunte vessazioni psicologiche (forte gelosia) e mai in violenze fisiche: secondo l’accusa tali imposizioni, derivate da un atteggiamento di ossessivo controllo da parte del giocatore, sono avvenute quando la donna era in stato di gravidanza. Ragatzu sarà difeso dagli avvocati Alimonda e Pirisi.

Accedi per commentare

Sponsorizzati