Caso Savini-Steri, Castiadas prosciolto

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Questa la decisione della Sezione disciplinare del Tribunale nazionale federale, che annulla la responsabilità oggettiva precedentemente imputata al club sarrabese.

Per il caso Savini-Steri il Castiadas non è responsabile. Si è chiusa oggi, con il provvedimento del Tribunale federale, la lunga trafila giudiziaria che ha visto il club del Sarrabus coinvolto nella vicenda del litigio in campo (e poi negli spogliatoi) tra l’allora allenatore Marco Savini e il calciatore Alessandro Steri (poi passato al Budoni e ora ad Arzachena). Il Castiadas, difeso dagli avvocati Filippo Pirisi (difensore anche del presidente dell’Atletico Settimo Manuel Perra, cui nelle ultime ore è stata ridotta la squalifica dal 31 dicembre 2022 al 25 ottobre prossimo per aver colpito l’arbitro al termine della gara con la Virtus San Sperate, Prima Categoria) e Mauro Toffolon, esce completamente prosciolto da una querelle che non aveva nulla a che fare con lo sport.

Questo lo scarno testo della sentenza del Tribunale: “Il Tribunale federale nazionale – Sezione disciplinare dichiara il proscioglimento della società Asd Sc Castiadas dalle incolpazioni che le sono state contestate”. 

TAG:  Attualità