Raffaele Cerbone, mister dell Arzachena | Foto Arzachena Calcio

Cerbone: “Buon punto, ma questa non è la mia Arzachena”

L’allenatore dell’Arzachena Raffaele Cerbone ha parlato nel dopo gara di Torre Annunziata dove gli smeraldini hanno conquistato un buon punto contro il Savoia. Un pareggio senza subire reti che però accontenta solo a metà il tecnico dell’Arzachena.

La gara

Questo il giudizio di Cerbone sul punto in trasferta: “Sarebbe stato troppo il colpaccio, eravamo contro una squadra importante di qualità e fisicità. Non abbiamo fatto il nostro calcio, però c’era da fare un punto: ed è arrivato un buon segnale da parte della squadra con questo pareggio pesantissimo. La sconfitta col Cassino ci ha fatto perdere un po’ di sicurezza, ma questo risultato ci ha dato delle nuove certezze“.

Le ambizioni

Arzachena che salvo nuovi rinvii avrebbe il 4 novembre il recupero contro il Gladiator. Un successo in trasferta proietterebbe la squadra smeraldina nella parte alta della classifica. Un pensiero che però non sfiora la mente di Cerbone: “Puntare in alto? No, dobbiamo far crescere i tanti giovani in rosa, questo è il nostro unico e solo obiettivo. Siamo soddisfatti di mantenerci lontano dalla zona pericolosa ma anche dopo questo incoraggiante inizio il nostro obiettivo resta quello di far crescere i giocatori a disposizione. I tanti rinvii? Giornata strana, è molto complicato andare avanti e finire così. Viviamo una situazione molto difficile, speriamo che le condizioni possano rientrare: non sappiamo se possiamo giocare mercoledì il recupero, ma ovviamente in questo momento ci sono altre priorità come la salute“.

TAG:  Serie D
 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti