Raffaele Cerbone col vice | Foro Arzachena Calcio

Cerbone: “La mia Arzachena non avrà timore di nessuno”

Si ritorna a giocare al Biagio Pirina dopo il lungo stop, anche se la gara col Latte Dolce sarà a porte chiuse.

A spiegare la decisione la stessa Arzachena Calcio che ha diramato un comunicato ufficiale: “La società, seppur conscia dell’importanza di avere i sostenitori allo stadio, ha deciso di attenersi alle linee guida del DPCM del 7 agosto 2020 art. 1 lett. f: “è da intendersi, al momento, esclusa la partecipazione di pubblico alle partite delle competizioni ufficiali riconosciute di interesse nazionale e regionale dalla federazione (es. campionati ufficiali che prevedono uno sviluppo continuativo su più giornate)”. Tali linee guida sono state, inoltre, ribadite nei due Procotolli del Calcio Dilettantistico, ovvero quello del 10 agosto 2020 e del 17 settembre 2020, pertanto è stata presa tale decisione”.

Un ritorno senza pubblico sulla panchina del Biagio Pirina per Raffaele Cerbone che ha commentato così alla vigilia: “Innanzitutto c’è una gran voglia di tornare sui campi dopo un periodo di sosta forzata e penso sia un’emozione da vivere per tutti. Per cause di forza maggiore non ci sarà il nostro pubblico a sostenerci e di questo sono rammaricato. La presenza del Presidente Maurizio Felugo, invece, sono convinto ci darà una spinta in più. C’è molta curiosità di vedere i ragazzi all’opera per capire a che punto siamo non avendo ancora disputato altre gare ufficiali. Pronti via e incontriamo subito una delle pretendenti alla vittoria finale, una squadra consolidata che negli anni ha mantenuto l’ossatura aggiungendo al proprio mosaico giocatori importanti. Dal canto nostro abbiamo iniziato un percorso che ci impone di non avere mai timore di nessuno e di giocarcela con tutti infatti cercheremo di fare la nostra partita sfruttando quelle che sono le nostre armi“.

TAG:  Serie D
 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti